Kenyapithecus wickeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Kenyapithecus wickeri
Kenyapithecus wickeri.JPG
Fossili della dentatura
Stato di conservazione
Status none EX.svg
Estinto
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Primates
Superfamiglia Hominoidea
Famiglia Hominidae[1]
Genere Kenyapithecus
Specie K. wickeri
Nomenclatura binomiale
Kenyapithecus wickeri
Leakey, 1962


Kenyapithecus wickeri è stata una scimmia antropomorfa scoperta da Louis Leakey nel 1961 in un sito chiamato Fort Ternan, in Kenya. La mascella superiore e denti sono stati datati a 14 milioni di anni fa. Una teoria afferma che Kenyapithecus può essere l'antenato comune di tutti le grandi scimmie. Le ricerche più recenti suggeriscono che è la più primitiva di quelle, ed è solo leggermente più moderno rispetto al Proconsul.

L'evidenza suggerisce che Kenyapithecus wickeri è stata una delle specie che ha iniziato una migrazione di scimmie fuori dall'Africa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ward, S.C. and Duren, D. L. (2002) "Middle and Late Miocene African Hominoids". In Hartwig, W.C. ed. The Primate Fossil Record. Cambridge University Press

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi