Kent Nagano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Kent Nagano, nato (Berkeley, 22 novembre 1951), è un direttore d'orchestra statunitense, attualmente direttore musicale della Orchestre symphonique de Montréal[1] e dell'Opera di Stato della Baviera.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Vita e formazione[modifica | modifica sorgente]

Nagano è nato a Berkeley, in California, mentre i suoi genitori erano nella scuola di specializzazione presso l'Università della California, Berkeley. Lui è un nippo-americano della terza generazione.

È cresciuto a Morro Bay, una città situata sulla costa centrale della California. Ha studiato sociologia e musica presso l'Università della California, Santa Cruz. Dopo la laurea si trasferisce al San Francisco State University per studiare musica. Mentre era lì, ha frequentato i corsi di composizione da Grosvenor Cooper e Roger Nixon. Ha inoltre studiato presso l'Ecole Normale de Musique di Parigi.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Il primo lavoro di Nagano è stato con l'Opera Company di Boston, dove è stato direttore assistente di Sarah Caldwell. Nel 1978, è diventato il direttore della Berkeley Symphony, il suo primo incarico di amministratore musicale. Si è dimesso da questa posizione nel 2009. Durante la sua permanenza a Berkeley, Nagano è diventato esperto della musica di Olivier Messiaen ed ha avviato una corrispondenza con lui.

Nel 1982, Nagano ha condotto la London Symphony Orchestra in molte composizioni orchestrali di Frank Zappa in prima esecuzione. Nagano ha registrato diversi pezzi di Zappa nel London Symphony Orchestra, vol. 1, in cui Zappa aveva scelto personalmente Nagano per dirigere l'orchestra. Nagano ha descritto questo come "la mia prima occasione, la mia prima vera pausa".

A partire dal 1985, Nagano è stato il direttore musicale del Festival musicale di Ojai quattro volte fino al 2004 ed una volta a fianco di Stephen Mosko nel 1986.

Al Teatro alla Scala di Milano dirige nel 1987 Salomè (opera) con Helga Dernesch e Montserrat Caballé e nel 2000 la Sinfonia n. 2 (Mahler).

Nagano è stato direttore musicale dell'Opéra di Lione dal 1988 al 1998, dove ha registrato, con la Lyon National Opera Orchestra e coro, numerose opere di Ferruccio Busoni (Doktor Faust, Arlecchino e Turandot), Stravinskij (La carriera di un libertino), Jacques Offenbach (Les Contes d'Hoffmann), Debussy (prima mondiale di Rodrigue et Chimène), Joseph Canteloube (Chants d'Auvergne), Berlioz (La damnation de Faust), Carlisle Floyd (Susannah), Richard Strauss (la versione francese di Salomè, la versione originale di Ariadne auf Naxos), Peter Eötvös (Trois Soeurs), Massenet (Werther (opera)), Léo Delibes (Coppelia), Poulenc (I dialoghi delle Carmelitane (opera)), Maurice Ravel (orchestrale opere) e Kurt Weill (I sette peccati capitali (balletto)).

Nagano ha lavorato come direttore principale della Orchestra Hallé in Manchester (1992-1999). Durante il suo mandato, Nagano ha ricevuto critiche per la sua programmazione costosa ed ambiziosa, così come le sue commissioni da conduttore.

Al Metropolitan Opera House di New York nel 1994 dirige I dialoghi delle Carmelitane con Dawn Upshaw, la Dernesch e Teresa Stratas.

A Salisburgo dirige nel 1994 Oedipus rex (Stravinskij) con i Wiener Philharmoniker, nel 1996 musiche di Olivier Messiaen con la Philharmonia Orchestra, nel 1997 un concerto con la Philarmonia, nel 1998 San Francesco d'Assisi (opera) con la Upshaw, José van Dam, Chris Merritt e John Aler con l'Hallé Orchestra Manchester ed un concerto con Gwyneth Jones e nel 1999 Doktor Faust di Busoni.

Nagano è diventato direttore principale e direttore artistico della Deutsches Symphonie Orchester Berlin nel 2000 ed è stato in questa posizione fino al 2006. Ha fatto un certo numero di registrazioni con l'orchestra, con musiche di Ludwig van Beethoven, Arnold Schoenberg, Anton Bruckner, Alexander von Zemlinsky e Gustav Mahler.

Nagano è diventato direttore principale della Los Angeles Opera (LA Opera) con la stagione 2001-2002. Nel maggio 2003 Nagano è stato nominato primo direttore musicale della LA Opera ed ha mantenuto questa posizione fino al 2006. È stato un ospite regolare del Festival di Salisburgo dove ha debuttato L'amour de loin di Kaija Saariaho nel 2000. Ha inoltre diretto la prima mondiale di La Morte di Klinghoffer di John Adams (compositore) presso la La Monnaie/De Munt di Bruxelles.

Ancora a Salisburgo dirige nel 2002 Der König Kandaules di Zemlinsky ed un concerto con la Deutsches Symphonie Orchester Berlin, nel 2003 Les contes d'Hoffmann con Neil Shicoff e Waltraud Meier, nel 2005 Die Gezeichneten di Franz Schreker e nel 2011 dei concerti con Maria João Pires.

All'Opéra National de Paris dirige nel 2004 I dialoghi delle Carmelitane con Dawn Upshaw, Anja Silja e Patricia Petibon, nel 2005 Cardillac di Paul Hindemith e nel 2009 Werther.

Al Washington National Opera dirige nel 2004 Ein deutsches Requiem.

Nel 2006, Nagano è direttore musicale sia della Orchestre symphonique de Montréal (OSM) che dell'Opera di Stato Bavarese. Il suo contratto con l'Opera di Stato della Baviera non gli permette di essere il direttore musicale di un'altra società d'opera fino alla prevista conclusione del mandato con l'Opera di Stato Bavarese nel 2013. Con l'OSM, ha diretto le registrazioni per etichette come ECM New Series e Analekta. Il suo attuale contratto con l'OSM è fino al 2016. Egli è anche uno dei 'Conductor Collegium dell'Orchestra nazionale russa.

Nel 2009 dirige Il viaggio a Reims all'Accademia di Santa Cecilia di Roma.

Nel 2011 dirige un concerto con la Meier ad Edimburgo, Lohengrin (opera) con Jonas Kaufmann e la Meier, Ariadne auf Naxos, Der Zwerg di Zemlinsky e L'Enfant et les sortilèges al Nationaltheater (Monaco di Baviera) e Sigfrido (opera) al Bergen National Opera.

Nel 2012 dirige Das Rheingold, Die Walküre, Parsifal (opera), Wozzeck, Il crepuscolo degli dei, Tannhäuser (opera), Babylon di Jörg Widmann ed I dialoghi delle Carmelitane a Monaco di Baviera, La Walkyrie al Théâtre des Champs-Elysées ed un concerto con la Mahler Chamber Orchestra al Ruhr Triennale di Gelsenkirchen.

Nel mese di agosto 2012, la Gothenburg Symphony Orchestra ha annunciato la nomina di Nagano come suo direttore ospite principale e consulente artistico, a partire dalla stagione 2013-2014, con un contratto iniziale di 3 anni. Nel settembre 2012, l'Opera di Amburgo ha annunciato la nomina di Nagano come prossimo Generalmusikdirektor (Direttore Generale Musica) e Chefdirigent (direttore principale), dalla stagione 2015-2016, con un contratto fino alla stagione 2019-2020.

Nel 2013 dirige Boris Godunov (opera) e Tristan und Isolde a Monaco di Baviera e Written on Skin di George Benjamin al Theater an der Wien.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Nagano è sposato con la pianista Mari Kodama con la quale ha avuto una figlia.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Discografia parziale[modifica | modifica sorgente]

DVD & BLU-RAY parziale[modifica | modifica sorgente]

  • Wagner, Lohengrin - Nagano/Kaufmann/Harteros/BRSO, regia Richard Jones, 2009 Decca

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ OSM: Music Director