Kenny Wheeler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kenny Wheeler
Kenny Wheeler al flicorno
Kenny Wheeler al flicorno
Nazionalità Canada Canada
Genere Jazz
Periodo di attività 1952-?
Strumento tromba, flicorno

Kenny Wheeler (all'anagrafe Kenneth Vincent John Wheeler) (Toronto, 14 gennaio 1930Londra, 18 settembre 2014) è stato un trombettista e compositore canadese, di musica jazz, attivo in Inghilterra dagli anni '50.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un trombonista, Wheeler nasce in Canada dove già dall'età di 12 anni suona la cornetta, ma è in Inghilterra che acquisisce notorietà, dopo essersi lì trasferito nel 1952. A Londra comincia a suonare con alcuni nomi di spicco, fra i quali Tubby Hayes e Ronnie Scott. Il primo disco in cui appare è Fall out del chitarrista Terry Smith. Ben presto comunque si segnala come grande compositore e arrangiatore (per Maynard Ferguson fra gli altri), lanciando anche nuovi stili per la sua nuova nazione, come quella della free improvisation, registrando, dal 1971 al 1976 con il gruppo di Anthony Braxton e in seguito con un gruppo che rimarrà nella storia, l'Azimuth, insieme a John Taylor e Norma Winstone. Importante è anche la sua militanza nella band di Dave Holland (1983 - 1987) e nel gruppo drumless (senza-batteria) insieme a Bill Frisell, Dave Holland e Lee Konitz.

Nel corso della sua carriera ha collaborato con grandissimi nomi del jazz come: Paul Gonsalves, Dave Holland, John Taylor e Norma Winstone (negli Azimuth), Anthony Braxton, Lee Konitz, Keith Jarrett, Theo Jörgensmann Quartet, David Sylvian, Steve Coleman, Bob Brookmeyer, Paul Bley, Philly Joe Jones, Phil Woods, Kenny Clarke-Francy Boland Big Band, Claudio Fasoli, Friedrich Gulda, Ralph Towner, Pepper Adams e molti altri. Sua è anche la sigla del TG1 del mattino dal 1986 al 1992.

Ha lavorato anche in Italia, assieme alla cantante Diana Torto e al pianista Glauco Venier, registrando un album dal nome "Nineteen plus One" con la prestigiosa Big Band marchigiana Colours Jazz Orchestra diretta dal M° Massimo Morganti.

Discografia Parziale[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 65213916 LCCN: n85235106

jazz Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz