Kendrick Perkins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kendrick Perkins
Kendrick Perkins.jpg
Perkins con la maglia degli Oklahoma City Thunder
Dati biografici
Nome Kendrick Le'Dale Perkins
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 208 cm
Peso 120 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centro
Squadra Oklahoma Thunder Oklahoma Thunder
Carriera
Giovanili
1999-2003 Clifton J. Ozen High School
Squadre di club
2003-2011 Boston Celtics Boston Celtics 454
2011- Oklahoma Thunder Oklahoma Thunder 222
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 aprile 2014

Kendrick Le'Dale Perkins (Nederland, 10 novembre 1984) è un cestista statunitense, in forza agli Oklahoma City Thunder nella NBA.

È alto 2,08 m per 120 kg e gioca nel ruolo di centro. Ha vinto con i Boston Celtics il titolo NBA 2008.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

High school[modifica | modifica wikitesto]

Perkins si è diplomato alla Clifton J. Ozen High School, presso Beaumont (Texas), nel 2003. In questi anni egli fu il trascinatore della squadra a ben quattro campionati del distretto ed un campionato dello stato del Texas. In questo periodo le sue medie sono da dominatore: 27,4 punti , 16,8 rimbalzi e 7,8 stoppate di media a partita nell'anno da Senior. Nel 2003 è stato selezionato per il McDonald's All American game con i migliori giocatori di pari età negli USA. Questo stesso anno sarebbe dovuto essere quello del trasferimento a Memphis, all'Università di Memphis, invece ha optato per il passaggio diretto in NBA.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Il centro texano di 2 metri e 8 cm viene scelto nel Draft 2003 come ventisettesima scelta, nel primo giro, dai Memphis Grizzlies, ma viene immediatamente girato ai Boston Celtics assieme a Marcus Banks, in cambio di Troy Bell e Dahntay Jones, che erano stati selezionati da Boston nel medesimo draft.

Nella stagione da rookie ha poco spazio nella squadra, gioca poche partite entrando in totale per 35 minuti nell'arco dell'intera stagione, realizzando 14 punti. Dalla stagione 2004-05 trova più spazio durante la stagione regolare, salvo essere accantonato durante i playoff per la mancanza di esperienza. Si rende protagonista in negativo in gara-6 delle semifinali di conference, contro gli Indiana Pacers, in cui entra a pochi secondi dalla fine per sostituire l'acciaccato Paul Pierce; dovendo tirare due tiri liberi sul risultato in parità il pivot li sbaglia entrambi, portando così la partita ai tempi supplementari (match comunque vinto dai Celtics).

Perkins ai Boston Celtics.

Nella stagione successiva, in seguito ad un intenso programma di allenamento estivo, i suoi miglioramenti sono sensibili, e ciò si misura con rendimenti ottimi, e un minutaggio più che duplicato rispetto alla stagione precedente. In questa stagione ha giocato alcune delle migliori partite della propria carriera sin ora, realizzando spesso delle doppie-doppie, ossia terminando il match con più di 10 punti e 10 rimbalzi. È durante questa stagione che diviene titolare fisso del quintetto di coach Doc Rivers: il centro Mark Blount viene ceduto ai Minnesota Timberwolves, Perkins assume il ruolo di centro titolare che ancora oggi tiene.

Nel 2008 si laurea campione NBA disputando prove di ottimo livello[1].

Nella stagione 2009-10 è uno dei protagonisti assieme a Rajon Rondo, Ray Allen, Paul Pierce, Kevin Garnett, Rasheed Wallace e Glen Davis, dell'annata dei Celtics al di sopra delle aspettative[2], il cui cammino verso il titolo è fermato solo in finale dai Los Angeles Lakers. In queste partite Perkins non segna molto ma mette in luce le sue ottime qualità difensive[3], limitando spesso i dominanti lunghi dei Lakers Pau Gasol e Andrew Bynum. Durante il primo quarto di gara 6 si infortuna seriamente procurandosi uno strappo a due legamenti del ginocchio destro in una lotta a rimbalzo contro Bynum.

Il 25 gennaio 2011, dopo sette mesi di assenza dal campo, Kendrick ritorna sul parquet, nella vittoria contro i Cleveland: dopo 16 minuti di gioco segna 7 punti, serve 3 assist e cattura 6 rimbalzi, di cui 3 in attacco. Nella sua seconda partita dopo la lunga pausa segna 10 punti e cattura 9 rimbalzi confermando l'ottima forma ripresa. A febbraio 2011, durante l'ultimo giorno del mercato NBA, viene scambiato, assieme a Nate Robinson, con Jeff Green e Nenad Krstić, finendo così agli Oklahoma City Thunder dopo 7 stagioni e mezzo a Boston.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Regular season Team GP MPG SPG BPG RPG APG PPG FG% 3P% FT%
2003-2004 Boston 10 3,5 0,0 0,2 1,4 0,3 2,2 53,3 0,0 66,7
2004-2005 Boston 60 9,1 0,2 0,6 2,9 0,4 2,5 47,1 0,0 63,8
2005-2006 Boston 68 19,6 0,3 1,5 5,9 1,0 5,2 51,5 0,0 61,5
2006-2007 Boston 72 21,9 0,3 1,3 5,2 1,3 4,5 49,1 0,0 60,0
2007-2008 Boston 78 24,5 0,4 1,5 6,1 1,1 6,9 61,5 0,0 62,3
2008-2009 Boston 76 29,6 0,3 2,0 8,1 1,3 8,5 57,7 0,0 60,0
2009-2010 Boston 78 27,6 0,3 1,7 7,6 1,0 10,1 60,2 0,0 58,2
Carriera 442 22,2 0,3 1,4 6,0 1,0 6,4 56,4 0,0 60,4

Playoff[modifica | modifica wikitesto]

Playoffs Team GP MPG SPG BPG RPG APG PPG FG% 3P% FT%
2005 Boston 6 4,7 0,0 0,5 1,0 0,0 1,5 80,0 0,0 33,3
2008 Boston 25 25,2 0,3 1,3 6,1 0,5 6,6 58,5 0,0 67,8
2009 Boston 14 36,6 0,4 2,6 11,6 1,4 11,9 57,5 0,0 66,7
2010 Boston 23 25,0 0,4 1,4 6,2 1,0 5,7 51,0 0,0 60,0
Carriera 68 25,7 0,4 1,5 6,8 0,8 6,9 56,3 0,0 63,9

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Boston Celtics: 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.lakersland.it/viewtopic.php?f=11&t=1728
  2. ^ Boston Celtics are the Surprise Team of the NBA Playoffs | Bleacher Report
  3. ^ worldlost - Articoli e post su worldlost trovati nei migliori blog

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]