Keldermans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Torre della Cattedrale di San Rombaldo a Mechelen, costruita dai Keldermans

I Keldermans erano una famiglia di importanti artisti fiamminghi (del Brabante in particolare) che, attivi fra il XV e il XVI secolo, apportarono grandi innovazioni all'Arte e Architettura nelle Fiandre e nei Paesi Bassi dando una vera e propria identità artistico-culturale. Le prime generazioni introdussero il Gotico francese trasformandolo, secondo il gusto fiammingo, in quello stile noto come Gotico brabantino; e le ultime generazioni vi apportarono lo stile rinascimentale.

Originariamente la famiglia, chiamata Van Mansdale, proveniva da Bruxelles e poi si installò a Mechelen dove iniziarono le loro carriere di artisti, soprattutto architetti e scultori lavorando principalmente nello stile Gotico brabantino. Furono attivi (per ben sette generazioni) maggiormente nell'antico Ducato di Brabante ma anche in Olanda e Zelanda.

I membri più distinti erano Jan II (c.1375-1445), Antoon I il Vecchio (c.1440-1512), Antoon II (?–1515) e Rombout II il Giovane (c.1460–1531).

  • Antoon I, meglio conosciuto come Anthonis il Vecchio. Collabora dapprima come architetto col padre, e poi nel 1476 diventa Architetto di Città a Bergen op Zoom, dove ne costruisce i monumenti principali. Dal 1483 al 1489 opera nella Chiesa di San Sulpizio (deambulatorio) a Diest e nel 1489 succede al padre come Architetto di Città a Mechelen. Qui diede inizio alla costruzione della torre della Cattedrale, eresse la chiesa di San Giovanni e quella di Nostra Signora oltre il Dijle. Nel 1489 riceve anche il titolo di Architetto di Corte di Bruxelles.

Dal 1497 al 1512 è attivo in Olanda dove erige il coro della Chiesa di San Lorenzo ad Alkmaar, nel 1502-07 realizza la torre sulla crociera della Chiesa di San Bavone a Haarlem, e nel 1507-12 disegnò il beffroi e la facciata del Municipio di Middelburg.

  • Antoon II, detto Anthonis il Giovane, Fu Architetto di Città a Mechelen e divenne Architetto di Corte di Carlo V. Nel 1514, su volere imperiale, riedifica la Maison du Roi a Bruxelles.

I membri della famiglia in ordine cronologico:

  • Jan I (ca. 1345-1425): Scultore.
  • Jan II (ca. 1375-1445): figlio di Jan I. Grande Architetto.
  • Andries I (ca. 1400-1488): figlio di Jan II. Lavorò come scultore e successe al padre come Architetto di Città a Mechelen.
  • Rombout I (ca. 1420-1489): figlio di Jan II. Pittore di vetrate.
  • Jan III: figlio di Jan II. Lavorò come scultore a Gouda (dove progettò il municipio) e Middelburg.
  • Matthijs I: figlio di Jan II. Lavorò come scultore a Lovanio e Middelburg.
  • Antoon I (ca. 1440-1512): figlio di Andries I. Grande Architetto, conosciuto come Anthonis I il Vecchio.
  • Matthijs II: figlio di Andries I. Architetto e scultore.
  • Laurens I: figlio probabile di Matthijs II. Scultore.
  • Antoon II (?-1515): figlio di Antoon I. Grande Architetto, conosciuto come Anthonis II il Giovane.
  • Rombout II (ca. 1460-1531): figlio di Antoon I. Grande Architetto.
  • Laurens II (?-1534): figlio di Antoon II e successore di Rombout II. Probabilmente il primo ad utilizzare l'influenza rinascimentale nei Paesi Bassi.
  • Marcelis (1500-1557): Architetto, costruttore di fortificazioni.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • "Keldermans". Winkler Prins Encyclopedia, 1975.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]