Kazimierz Funk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kazimierz Funk

Kazimierz Funk, comunemente conosciuto come Casimir Funk (Varsavia, 23 febbraio 1884New York, 19 novembre 1967), è stato un chimico polacco naturalizzato statunitense, famoso per aver coniato la parola vitamine (1911), ad indicare sostanze che, pur essendo presenti in quantità minime negli alimenti, o già nello stesso organismo che le produce e le utilizza, sono indispensabili per il mantenimento delle attività vitali.

L'olandese Christiaan Eijkman (premio Nobel per la medicina nel 1929) aveva riscontrato che la pula di riso era in grado di prevenire e curare il beriberi, malattia tipica delle popolazioni dell'Estremo Oriente la cui alimentazione era basata quasi esclusivamente sul riso brillato. Dedusse quindi che la pula doveva contenere una sostanza anti-beriberi, che ritenne essere una proteina o un sale minerale o una specie di antidoto.

Partendo da questa osservazione, Funk approfondì le ricerche su questa sostanza (poi chiamata vitamina B, o tiamina), trovando che essa contiene un gruppo amminico (azoto basico), per cui pensò che tutte le altre sostanze dello stesso tipo avessero composizione analoga e perciò le chiamò amine della vita o, più brevemente, vitamine.

In seguito fu dimostrato che tale supposizione era errata, ma il nome, suggestivo, è rimasto.

Funk riassunse i suoi studi e le sue ricerche in Vitamine, il loro significato per la fisiologia e la patologia (1922). Controllo di autorità VIAF: 52637392 LCCN: n96003527