Katja Ebstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Katja Ebstein
Fotografia di Katja Ebstein
Nazionalità Germania Germania
Genere

Katja Ebstein (Girlachsdorf, 9 marzo 1945) è una cantante tedesca.

Ha pubblicato finora più di 30 album nel campo della musica pop, Schlager, cabaret. Ha raggiunto il successo con brani quali Theater e Es war einmal ein Jäger. È stata sposata con Christian Bruhn, che ha scritto molte delle sue canzoni.

Ha rappresentato la Germania per tre volte all'Eurovision Song Contest: nel 1970 con il brano Wunder gibt es immer wieder (terza classificata), nel 1971 con Diese Welt (terza classificata) e nel 1980. Il migliore esito all'Eurofestival lo riportò nel 1980 quando raggiunse il secondo posto con Theater (It's showtime).

Wunder gibt es immer wieder è stata anche incisa dalla Ebstein in italiano, con il titolo Nella strada del mio cuore, e pubblicata su 45 giri dalla Liberty Records.

Come notato da John Kennedy O'Connor nel suo libro The Eurovision Song Contest - The Official History,[1], Katja Ebstejn è stata l'interprete di maggior successo ad avere preso parte al concorso canoro senza aver mai vinto. È infatti l'unica cantante ad apparire fra i primi tre classificati in tre differenti edizioni.

I suoi successi[modifica | modifica wikitesto]

  • Wunder gibt es immer wieder (1970)
  • Und wenn ein neuer Tag erwacht (1970)
  • Diese Welt (1971)
  • Ein kleines Lied vom Frieden (1971)
  • Inch Allah (1972)
  • Der Stern von Mykonos (1973)
  • Ein Indiojunge aus Peru (1974)
  • Athena (1974)
  • Es war einmal ein Jäger (1975)
  • Die Hälfte seines Lebens (1975)
  • Aus Liebe weint man nicht (1976)
  • In Petersburg ist Pferdemarkt (1977)
  • Du und ich (1977)
  • Wein nicht um mich, Argentinien (1977)
  • Weck mich, bevor du gehst (1977)
  • Dieser Mann ist ein Mann (1978)
  • Es müssen keine Rosen sein (1979)
  • Trink mit mir (1979)
  • Abschied ist ein bißchen wie sterben (1980)
  • Theater (1980)
  • Dann heirat' doch dein Büro (1980)
  • Traumzeit (1982)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ O'Connor, John Kennedy. The Eurovision Song Contest - The Official History. Carlton Books UK 2007. ISBN 978-1844429943

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 79592863 LCCN: no00049216

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie