Katinka Hosszú

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Katinka Hosszú
Hosszú Katinka 2013.jpg
Dati biografici
Nazionalità Ungheria Ungheria
Altezza 172 cm
Peso 62 kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità misti, delfino, dorso, stile libero
Squadra Vasas SC
Palmarès
Mondiali 3 0 3
Mondiali in vasca corta 6 5 2
Europei 9 4 2
Europei in vasca corta 4 3 2
Europei giovanili 2 3 1
Coppa del Mondo 122 28 26
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 07 dicembre 2014

Katinka Hosszú (Pécs, 3 maggio 1989) è una nuotatrice ungherese, specializzata nei misti.

Soprannominata anche "Iron Lady" per le numerose gare e distanze che è solita affrontare, fu eletta atleta europea dell'anno nel 2013.[1] Nel 2009, all'età di vent'anni, si laureò campionessa mondiale e primatista europea dei 400 m misti. Quattro anni più tardi tornò al successo nell' edizione iridata di Barcellona, vincendo l'oro in entrambe le distanze della specialità.

Negli anni 2012, 2013 e 2014 gareggiò con successo nelle rispettive edizioni di Coppa del Mondo, delle quali divenne la vincitrice. In particolare, nel 2013 si distinse per i sei record del mondo battuti, il grande numero di finali affrontate e il cospicuo montepremi finale raggiunto. L'anno successivo stabilì, nella stessa manifestazione, altri cinque primati nazionali. Inoltre, fece segnare un nuovo record in riferimento al numero di medaglie d'oro conquistate nella manifestazione, superando le 105 di Martina Moravcova. Si prese un nuovo primato anche per quanto riguarda il numero di ori vinti in una sola tappa, grazie alle 10 medaglie d'oro conquistate ad Hong Kong.

È la primatista mondiale, in vasca corta, nei 100-200 m misti e 100-200 m dorso. Detiene, inoltre, 6 record europei e 29 primati nazionali tra vasca corta e vasca lunga.

Vita Privata[modifica | modifica wikitesto]

Katinka cominciò a nuotare in patria all'età di cinque anni grazie al nonno.[2] Gareggia per il Vasas Sport Club e debuttò in nazionale nel 2004 in occasione dei Giochi Olimpici di Atene. È laureata in psicologia presso la "University of South California" negli Stati Uniti e dal 2013 è sposata con Shane Tusup, il quale è anche il suo allenatore e manager.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2004 - 2008: Gli esordi e i primi risultati[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 debuttò nella nazionale ungherese di nuoto ai Giochi Olimpici di Atene, durante i quali gareggiò in un solo evento: i 200 m stile libero. Con un tempo d'iscrizione di 2'02"30, si presentò a bordo vasca per le fasi eliminatorie il 16 agosto. Concluse con un tempo tale che non le permise il passaggio di turno.[4] Nell'inverno dello stesso anno gareggiò a Vienna agli europei in vasca corta. Disputò tre finali, ma solo nei 400 misti riuscì a conquistare il podio vincendo la medaglia di bronzo.[5]

Nel 2005, all'età di 16 anni, partecipò agli europei giovanili di Budapest. Vinse la medaglia d'oro nei 200 sl e nei 400 m misti. Arrivò seconda nei 400 sl e nelle staffette 4x200 e 4x100 sl. Vinse anche una medaglia di bronzo negli 800 sl.[6] Lo stesso anno, durante i campionati europei in vasca corta di Trieste, nuotò i 400 - 800 stile libero e i 200 - 400 misti. In nessuna delle gare disputate riuscì a salire sul podio.[7]

Nel 2006 debuttò alla rassegna continenatale di Budapest, senza però riuscire a salire sul podio in nessuna delle gare da lei disputate. Ottenne gli stessi risultati anche in occasione della rassegna continentale in vasca corta di Helsinki.[8] Anche nel 2007 non ottenne piazzamenti importanti: sia ai campionati mondiali di Melbourne sia agli europei in vasca corta a Debrecen, non riuscì a salire sul podio.[9][10]

Nel mese di marzo pisputò gli europei di Eindhoven 2008, vincendo la medaglia d'argento nei 400 metri misti in 4'37"43 dietro ad Alessia Filippi, mentre si fermò alle batterie sia nei 100 che nei 400stile libero. Infine, nei 200 metri misti ottenne un sesto posto in 2'15"23.[11] Qualche mese più tardi alle Olimpiadi di Pechino gareggiò nei 200 e 400 metri misti. La sera del 9 agosto disputò le eliminatorie dei 400 che chiuse al 12° posto in 4'37"55 davanti alla connazionale Zsuzsanna Jakabos e la spagnola Mireia Belmonte Garcia. Tale risultato non le permise l'accesso alla finale. Due giorni più tardi tornò in vasca per la distanza più breve. Anche in quella occasione non riuscì ad andare oltre le batterie.[12]

2009 - 2012: Le medaglie mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 vinse tre medaglie in occasione dei campionati mondiali di Roma e si impose per la prima volta a livello mondiale nella specialità dei misti. Vinse l'oro nei 400 m misti in 4'30"31 davanti a Kirsty Coventry e Stephanie Rice. Ottenne il bronzo sia nei 200 misti in 2'07"46, sia nei 200 delfino conclusi in 2'04"28. In tutte e tre le gare disputate divenne anche la primatista continentale. Durante la rassegna iridata romana partecipò anche alle tre staffette.[13] Nel 2010 gareggiò alla rassegna continentale nella città di Budapest. Rispetto alle edizioni precedenti, ottenne maggiori soddisfazioni grazie ai 2 ori e all'argento conquistati, riuscendo ad andare a medaglia in tutte le gare individuali nelle quali era iscritta. Vinse l'oro nei 200 delfino in 2'06"71 e nei 200 misti in 2'10"09. Conquistò l'argento nei 400 misti dietro all'inglese Hannah Miley in 4'36"43.[14] Nel mese di dicembre, durante i mondiali in vasca corta di Dubai nuotò i 200 m misti e 200 m delfino. In entrambe le gare entrò in finale, ma chiuse solo al quarto posto.[15] Ottenne minore successo ai mondiali di Shanghai quando tentò di difendere, senza riuscirvi, le medaglie ottenute due anni prima a Roma.[16]

Nel maggio 2012 gareggiò agli europei di Debrecen durante i quali vinse l'oro sia nei 200-400 m misti, rispettivamente in 2'10"84 e 4'33"76, sia nei 200 m delfino. Salì sul podio anche nella staffetta 4x200 m stile, nella quale vinse l'argento dietro la nazionale italiana. [17] Un paio di mesi più tardi prese parte all' Olimpiade di Londra disputando tre eventi individuali e una staffetta. Il primo giorno di gare affrontò i 400 m misti nei quali, dopo essersi qualificata per la finale con il terzo tempo, terminò al quarto posto in 4'33"49 dietro a Ye Shiwen, Elizabeth Beisel e Li Xuanxu. Il 30 luglio riescì ad accedere alla finale dei 200 m misti. Il giorno successivo disputò alla mattina le batterie dei 200 m delfino, mentre la sera entrò in acqua per la semifinale nella quale per soli 32 centesimi non riuscì ad ottenere l'accesso alla finale. Pochi minuti dopo le fatiche del delfino, nuotò la finale dei 200 m misti nella quale arrivò all'ottavo posto complessivo. Infine, l'1 agosto disputò con le compagne di squadra Agnes Mutina, Evelyn Verraszto e Zsuzsanna Jakabos la batteria della 4x200 m stile libero. Ancora una volta un nono posto che non consentì l'accesso alla finale.[18] Nel mese di novembre, agli europei di Chartres, vinse la medaglia d'oro nei 200delfino,100-200 misti ed ottiene anche un secondo posto nei 400 misti dietro ad Hannah Miley. Durante la manifestazione prese parte anche alle finali dei 200,400 e 800 m sl. [19] In finale di stagione, ai mondiali di Istanbul in vasca corta, conquistò due ori, due argenti ed un bronzo.

2013-2014: L'affermazione mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Nel biennio 2013-2014 Katinka Hosszú attirò su di sé l'attenzione per varie ragioni: Il ritorno sul gradino più alto del podio a livello mondiale, per il gran numero di manifestazioni alle quali partecipò, ma soprattutto per i record del mondo battuti in vasca corta durante le due edizioni di Coppa del mondo nei rispettivi anni (11 record totali). I mondiali di nuoto di Barcellona 2013 la videro nuovamente protagonista nei misti a quattro anni di distanza dall'edizione romana. Salì tre volte sul podio conquistando due ori ed un bronzo. Affrontò numerose gare in vari stili vincendo la doppietta iridata nei 200-400 misti e il bronzo nei 200 delfino. Nelle prime due gare si dimostrò da subito la più forte nuotatrice riuscendo a vincere anche le fasi eliminatorie e di semifinale. Nei 200 misti andò a vincere l'oro in 2'07"92, a pochi decimi dal suo stesso record europeo. Nella distanza doppia andò all'attacco del record mondiale di Ye Shiwen sin dalla prima vasca. Dopo una frazione controllata nel delfino, forzò il passaggio nel dorso e nella rana. Ai 300 m virò con 2"10 secondi di vantaggio rispetto al passaggio della cinese in occasione del record mondiale registrato a Londra nel 2012. Nonostante l'enorme vantaggio accumulato durante la gara, negli ultimi 100 m non riuscì a mantenere il passo della cinese e sfumò così il tentativo di infrangere il primato mondiale. Vinse l'oro in 4'30"41, davanti a Mireia Belmonte Garcia e Elizabeth Beisel, ad un solo decimo dal suo primato continentale. Durante i campionati scese in acqua anche nei 100 dorso, dei quali disputò solo la batteria conclusa al secondo posto in 59"40. L'impegno successivo furono i 200 m dorso, nei quali arrivò sesta in 2'09"08. A pochi giorni di distanza prense parte alla sua seconda edizione della Coppa del Mondo e nelle prime due tappe di Berlino ed Eindhoven fece segnare 6 record del mondo nella specialità dei misti. Diventò inoltre la vincitrice della manifestazione per il secondo anno consecutivo.[20] Nella stagione invernale, reduce dalle numerose gare disputate nella Coppa del Mondo, gareggiò ai consueti campionati europei in vasca corta a Herning. Nonostante in stagione si fosse dimostrata la più forte e polivalente nuotatrice in vasca corta, riuscì a vincere un solo oro nei 200 m misti. Conquistò un secondo posto nei 400 misti dietro a Mireia Belmonte Garcia e nei 100 misti beffata da Ruta Meilutyte. Salì anche sul terzo gradino del podio nei 200 m dorso.[21]

Nel 2014, durante la rassegna continentale di Berlino, vinse in totale 5 medaglie individuali e 1 in staffetta riuscendo a confermare la doppietta nei 200-400 m misti ottenuta anche due anni prima nella stessa manifestazione. Guadagnò il terzo oro ex aequo con la danese Mie Nielsen nei 100 m dorso. Fu medaglia d'argento nei 200 m sl che concluse in 1'56"69 alle spalle di Federica Pellegrini, mentre fu bronzo nei 200 m delfino in 2'07"28. Salì sul terzo gradino del podio anche nella staffetta 4x200 m sl dietro le nazionali di Italia e Svezia. Le medaglie conquistate derivano solo da una parte del programma di gare di Katinka, la quale nell'arco dei campionati gareggiò in 9 gare individuali più la staffetta, spaziando dai 50-100-200 m dorso al delfino, oltre che nei misti e nello stile libero.[22]
Meno di un mese più tardi si presentò in Coppa del Mondo. Concluse la sua terza partecipazione con 5 nuovi primati mondiali e un nuovo record storico per quanto riguarda il numero di medaglie d'oro vinte nella manifestazione e in una singola tappa del circuito. Inoltre, rimase imbattuta su 5 distanze in tutte le tappe del circuito. [23][24][25] A pochi giorni dalla conclusione della Coppa, partecipò ai campionati invernali ungheresi in vasca corta. Katinka dichiarò che in tale manifestazione avrebbe gareggiato in tutte le distanze con l'intento di salire sul podio in ogni gara. Al termine dei campionati riuscì ad andare a medaglia in 16 eventi individuali e 4 staffette, mancò il podio solo nei 1500 sl nei quali arrivò al quarto posto.[26]

In finale di stagione partecipò ai campionati mondiali in vasca corta di Doha. Nella prima giornata di gare si distinse sin dalle batterie della mattina. Nuotò i 100 dorso, 200 farfalla e 400 m misti, facendo segnare dei crono poco distanti dai primati mondiali. Nonostante ciò, nella finale dei 200 farfalla e 400 m misti, conquistò solo due secondi posti. Fu battuta entrambe le volte dalla spagnola Mireia Belmonte Garcia. La catalana vinse due ori accompagnati dai rispettivi record del mondo, sfilando proprio a Katinka Hosszu il primato nei 400 m misti.[27] Nella seconda giornata di finali affrontò come prima gara i 100 m dorso, nei quali vinse l'oro in 55"03 stabilendo anche il nuovo primato mondiale.[28] A pochi minuti di distanza dalla finale dei 100 dorso e semifinale dei 100 misti, scese in acqua per la serie veloce degli 800 sl. Complice la fatica accumulata nelle gare precedenti non riesce a salire sul podio. Nella terza giornata di finali affrontò i 200 m dorso e i 100 m misti, avendo rinunciato già in mattinata ai 400 m sl. Nella prima gara vince l'oro con primato mondiale in 1'59"23, sgretolando il precedente record di Missy Franklin. Diventò la prima e sola donna ad abbattere il muro dei 2 minuti in questa specialità. [29] Una decina di minuti più tardi nuotò i 100 m misti, vinti anche questi con il nuovo primato mondiale in 56"70. [30] Il 6 dicembre, nel penultimo pomeriggio di gare, centrò la finale nei 50 m dorso e sul finire del programma vinse il quarto oro nei 200 m misti. Anche in questa occasione conquistò il gradino più alto del podio migliorando il primato mondiale in 2'01"86. Ad un solo giorno dalla fine dei campionati raggiunse così le quattro medaglie d'oro individuali accompagnate da altrettanti record del mondo. [31] Nell'ultima giornata dei campionati disputò la finale dei 50 m dorso, nella quale conquistò il bronzo in 25"96. In finale di programma sfiorò il gradino più alto del podio nei 200 m stile libero nei quali vinse l'argento dietro Sarah Sjostrom in 1'51"18 (a un solo centesimo dal precedente record del mondo di Federica Pellegrini). Al termine della manifestazione venne nominata come atleta femminile dei campionati, grazie alle 4 medaglie d'oro, i 4 record del mondo, le 3 medaglie d'argento e 1 bronzo.[32]

I successi in coppa del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Katinka ha partecipò a tre edizioni della Coppa del Mondo, rispettivamente negli anni 2012, 2013 e 2014. Nella prima edizione si mise in luce per le numerose gare affrontate, mentre nelle edizioni sucessive anche per il gran numero di record del mondo battuti e medaglie d'oro vinte. Durante la sua prima partecipazione gareggiò in tutte le tappe del circuito, vincendo 53 medaglie totali di cui 39 d'oro. Si dedicò a varie specialità, nuotando sia nello stile libero, che nel dorso e nei misti. A fine manifestazione concluse con il primo posto nella classifica a punti, diventando così la vincitrice femminile della Coppa.[33]

L'anno seguente, il 2013, fu un'edizione ricca di soddisfazioni per Katinka Hosszu. A pochi giorni dalla conclusione dei mondiali di Barcellona debuttò a Eindhoven. In questa occasione segnò 3 nuovi record mondo nelle distanze dei misti, risultato che ripeté anche nella tappa successiva di Berlino. Grazie ai 6 record del mondo battuti incrementò in modo notevole i propri punti, assicurandosi sin dalla prima tappa il vertice della classifica. Al termine del circuito si riconfermò nuovamente la vincitrice della Coppa, con 55 medaglie conquistate. Grazie anche ai bonus ricevuti per i primati mondiali battuti, raggiunse un montepremi finale di 365.0000 $[34]

Nell'edizione 2014 fu ancora la protagonista indiscussa per una serie di ragioni. Stabilì altri 5 record del mondo, infranse il record di medaglie d'oro vinte in una sola tappa quando ad Hong Kong vinse 12 medaglie totali, di cui 10 d'oro.[35] Inoltre, grazie alle vittorie di Mosca divenne la seconda atleta nella storia ad infrangere il muro delle 100 medaglie.[36][37] Il 24-25 ottobre gareggiò nella capitale cinese per la quinta tappa del circuito. In tale occasione superò il record storico di 103 ori di Martina Moravcova. Infatti, grazie alle 7 vittorie ottenute a Pechino arrivò ad un totale di 110 medaglie d'oro nella competizione, incrementate poi a Tokyo e Singapore, concludendo la manifestazione con 122 ori totali.[38][39]Rimase imbattuta, in tutte le tappe del circuito, in 5 specialità: 200 sl, 100 - 200 dorso, 100 - 200 misti..[40] Infine, sommando le vincite delle tre edizioni di Coppa, Katinka Hosszu si avvicinò ad un montepremi complessivo di 1 milione di dollari. Ottenne così un nuovo record, diventando la prima nuotatrice a vincere tale cifra tenendo in considerazione solo i compensi per i piazzamenti, escludendo i proventi derivanti da eventuali sponsor. Tali primati risultano ancor più significativi se si considera che l'edizione 2014 contemplò solamente 7 tappe e non 8 come gli anni precedenti. Quindi i risultati ottenuti in termini di punteggio, medaglie totali conquistate, ori vinti e montepremi finale furono incrementati in modo consistente nonostante nel circuito vi fosse una tappa in meno.[41][42][43]

Confronto risultati in Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo edizione 2012 (8 Tappe)[44] Coppa del Mondo edizione 2013 (8 Tappe)[45] Coppa del Mondo edizione 2014 (7 Tappe)
Emirati Arabi Uniti Qatar Svezia Russia Germania Cina Giappone Singapore Tot. Paesi Bassi Germania Russia Emirati Arabi Uniti Qatar Singapore Giappone Cina Tot. Qatar Emirati Arabi Uniti Hong Kong Russia Cina Giappone Singapore Tot.
Punti 25 20 25 25 10 16 25 40 186 161 121 102 90 105 104 75 63 840 189 166 162 126 114 132 105 994
Finali Disputate 8 8 8 8 8 8 8 8 64 6 6 10 12 12 11 10 10 87 11 9 12 11 13 13 13 82
Medaglie Gold medal world centered-2 7 7 6 5 2 3 5 4 39 4 4 3 4 5 5 5 2 32 7 8 10 7 7 7 5 51
Medaglie Silver medal world centered-2 - - 2 - 2 1 1 1 8 1 1 4 2 1 2 - 1 12 1 - 2 - - 2 3 8
Medaglie Bronze medal world centered-2 1 1 - 1 - 1 - 2 6 - - 3 2 2 - - 4 11 2 1 - 3 1 1 1 9
Medaglie 8 8 8 6 4 5 7 7 53 5 5 10 8 8 7 5 7 55 10 9 12 10 8 10 9 68
WR battuti - - - - - - - - 0 4 2 - - - - - - 6 3 2 - - - - - 5
Km nuotati[46] 3.6 2.8 3.8 3.8 3.8 3.8 3.8 3.8 29.2 2.2 2.2 3.7 4.0 4.0 3.2 2.8 2.8 24.9 3.4 2.6 4.5 3.5 4.5 4.5 4.6 27.6

* Per il calcolo del punteggio finale devono sommarsi i singoli punti attribuiti all'atleta per la miglior performance, per la medaglia conquistata e per l'eventuali record del mondo stabiliti.
EDIZIONE 2012:[47]
- Un sistema di punteggio assegna ad ogni atleta dei punti per delineare una "classifica di tappa", in base alla prestazione (se iscritto ad un solo evento) o alla miglior prestazione ottenuta (se iscritto a più eventi nella stessa tappa di Coppa del Mondo). Per i primi cinque classificati sono assegnati i seguenti premi: 1° = 25 punti, 2° = 20 punti, 3° = 16 punti, 4° = 13 punti e 5° = 10 punti.
- Nuovo record del mondo = 20 punti (10 punti se viene solo eguagliato)
- Nell' ultima tappa del circuito i punti ottenuti in classifica vengono raddoppiati
EDIZIONE 2013 e 2014:[48][49]
- Tre migliori performance: 1° = 24 punti, 2° = 18 punti, 3° = 12 punti
- Medaglie individuali: Oro = 12 punti, Argento = 9 punti, Bronzo = 6 punti
- Nuovo record del mondo = 20 punti (10 punti se viene solo eguagliato)

Confronto delle prestazioni in Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Specialità Ed. Coppa del Mondo 2012 Ed.Coppa del Mondo 2013 Ed. Coppa del Mondo 2014 Note
Stile libero
50 m sl 24"56 [50]
100 m sl 53"05 [51]
200 m sl 1'53"57 1'52"32 1'51"41 WC [52]

[53] [54]

400 m sl 4'03"83 4'01"71 4'00"45 [55][56][57]
800 m sl 8'21"49 8'18"71 8'08"41 [58][59][60]
Dorso
50 m 27"11 26"10 [61][62][63]
100 m 57"04 55"34 RE [64][65]
200 m 2'07"29 2'03"04 2'00"85 [66][67][68][69]
Rana
50 m 31"12 [70]
100 m
200 m
Delfino
50 m 26"28 25"92 [71][72]
100 m 56"24 56"63 [73][74]
200 m 2'05"77 2'03"67 2'02"99 [75][76][77]
Misti
100 m 59"69 57"45 RM 56"86 RM [78][79][80]
200 m 2'07"51 2'03"20 RM 2'02"13 RM [81][82][83]
400 m 4'27"96 4'20"85 RM 4'20"83 RM [84][85][86]

Montepremi raggiunto[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo edizione 2012 (8 Tappe)[87] Coppa del Mondo edizione 2013 (8 Tappe)[88] Coppa del Mondo edizione 2014 (7 Tappe)
Valore Medaglie
Gold medal world centered-2 58.500 $ 47.250 $ 76.500 $
Silver medal world centered-2 8.000 $ 12.000 $ 8.000 $
Bronze medal world centered-2 3.000 $ 5.500 $ 4.500 $
Bonus Tappa
Cluster 1 40.000 $ 50.000 $
Cluster 2 50.000 $ 50.000 $
Cluster 3 50.000 $ 50.000 $
Bonus WR 60.000 $ 50.000 $
Premio Finale 100.000 $ 100.000 $ 100.000 $
Totale 169.500 $ 364.750 $ 389.000 $

* Regolamento FINA:[89]
La Federazione Internazionale di Nuoto, prevede un montepremi totale che viene assegnato agli atleti in caso di: piazzamento sul podio nelle singole gare, qualora venga stabilito un nuovo record del mondo in gara individuale, e dal 2013 anche al miglior atleta di ogni "parziale" della manifestazione (cluster). Infine, è previsto un premio finale al vincitore maschile e femminile della Coppa del Mondo. I premi sono così ripartiti:
- Podio:1°posto: 1500 $, 2°posto: 1000 $, 3°posto: 500 $ (Premio che viene diviso tra gli atleti in caso di parità)
- Vincitore manifestazione: 100.000 $
- Record del Mondo: 10.000 $
- Cluster: Anno 2013 e 2014

  • Cluster 1 Europa (Eindhoven + Berlino) = 40.000 $ / Doha + Dubai = 50.000 $
  • Cluster 2 Medio Oriente (Mosca + Dubai + Doha) = 50.000 $ / Hong Kong + Mosca = 50.000 $
  • Cluster 3 Asia (Singapore + Tokyo + Pechino) = 50.000 $ / Sinagapore + Tokyo + Pechino = 50.000 $

Primati personali[modifica | modifica wikitesto]

Specialità Tempo VL[90] Data Evento Luogo Tempo VC[91] Data Evento Luogo
Stile libero
50 m sl 24"89 RN 21/04/2014 Maria Lenk Trophy Brasile San Paolo, Brasile 24"56 30/10/2014 Coppa del Mondo Hong Kong Hong Kong, Hong Kong
100 m sl 53"63 RN 05/09/2014 Swim Stars 2014 Singapore Singapore, Singapore 53"05 28/08/2014 Coppa del Mondo Qatar Doha, Qatar
200 m sl 1'56"30 RN 16/05/2014 Gran Prix Stati Uniti Charlotte, Stati Uniti 1'51"18 RN 07/12/2014 Campionati del mondo Qatar Doha, Qatar
400 m sl 4'05"51RN 08/06/2014 Mare Nostrum Monaco Monte Carlo, Monaco 4'00"33 08/11/2014 Campionati ungheresi Ungheria Szazhalobatta, Ungheria
800 m sl 8'29"42 07/02/2014 16 Luxembourg Euro Meet Lussemburgo Lussemburgo, Lussemburgo 8'08"41 24/10/2014 Coppa del Mondo Cina Pechino, Cina
1500 m 16'49"35 03/02/2007 Swimming Meet Ungheria Balatonfuzfo, Ungheria
Dorso
50 m 28"52 RN 13/06/2014 51 Trofeo Settecolli Italia Roma, Italia 25"96 RN 07/12/2014 Campionati mondiali Qatar Doha, Qatar
100 m 59"36 RN 05/09/2014 Swim Stars 2014 Singapore Singapore, Singapore 55"03 RE, RN, RM 03/12/2014 Campionati mondiali Qatar Doha, Qatar
200 m 2'08"93 02/08/2013 Campionati mondiali Spagna Barcellona, Spagna 1'59"23 RM, RE, RN 31/08/2014 Coppa del Mondo Qatar Doha, Qatar
Rana
50 m 32"79 16/07/2014 Campionati ungheresi Ungheria Debrecen, Ungheria 31"12 10/11/2013 Coppa del Mondo Giappone Tokyo, Giappone
100 m 1'11"32 19/07/2014 Campionati ungheresi Ungheria Debrecen, Ungheria 1'07"23 23/05/2014 Swim Festival Norvegia Bergen, Norvegia
200 m 2'30"62 27/06/2013 Campionati ungheresi Ungheria Debrecen, Ungheria 2'24"11 30/12/2013 23 Meeting de l'Ocean Indien Francia St.Paul, Francia
Delfino
50 m 26"96 27/06/2013 Campionati ungheresi Ungheria Debrecen, Ungheria 25"92 RN 30/10/2014 Coppa del Mondo Hong Kong Hong Kong, Hong Kong
100 m 58"79 27/09/2009 Campionati ungheresi Ungheria Eger, Ungheria 56"24RN 09/11/2013 Coppa del Mondo Giappone Tokyo, Giappone
200 m 2'04"27 RN,RE 29/09/2009 Campionati mondiali Italia Roma, Italia 2'01"12 RN 03/12/2014 Campionati mondiali Qatar Doha, Qatar
Misti
100 m 56"70 RN, RE, RM 05/12/2014 Campionati mondiali Qatar Doha, Qatar
200 m 2'07"46 RN, RE 27/07/2009 Campionati mondiali Italia Roma, Italia 2'01"86 RN, RE, RM 06/12/2014 Campionati mondiali Qatar Doha, Qatar
400 m 4'30"31 RN, RE 02/08/2009 Campionati mondiali Italia Roma, Italia 4'20"83 RN 28/08/2014 Coppa del Mondo Qatar Doha, Qatar
Staffette
4x50 m sl 1'40"09 RN 12/12/2013 Campionati europei Danimarca Herning, Danimarca
4x50 m mx 1'52"34 RN 16/11/2013 Campionati ungheresi Ungheria Szazhalombatta, Ungheria
4x50 sl mx 1'35"44 RN 03/10/2012 Coppa del Mondo Emirati Arabi Uniti Dubai, Emirati Arabi
4x50 mx mx 1'39"86 RN 13/12/2013 Campionati europei Danimarca Herning, Danimarca
4x100 m 3'37"64 RN 26/07/2009 Campionati mondiali Italia Roma, Italia
4x200 m sl 7'48"04 RN 30/07/2009 Campionati mondiali Italia Roma, Italia 7'39"21 RN 03/12/2014 Campionati mondiali Qatar Doha, Qatar

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Vasca da 50 metri Vasca da 25 metri
200 fa 200 do 100 do 800 sl 400 sl 200 sl 100 sl 400 mx 200 mx Anno 100 mx 200 mx 400 mx 100 sl 200 sl 400 sl 800 sl 100 do 200 do 200 fa Note
- - 1'10"45 - - - - 5'02"63 2'25"06 2003 - - - - - - - - - - [92]
- - - - - 2'02"30 - 4'43"62 - 2004 - - - - - - - - - - [93]
- - - 8'43"07 4'14"74 2'02"30 - 4'42"73 2'18"75 2005 1'04"82 2'14"18 4'35"41 - 2'01"11 4'18"68 8'46"74 - 2'16"95 2'14"78 [94]
2'16"29 2'29"67 1'10"04 8'59"34 4'13"61 2'01"58 - 4'44"06 2'15"95 2006 - 2'13"93 4'37"06 57"91 - 4'13"68 8'38"90 - - 2'21"10 [95]
- 2'22"81 1'06"21 8'55"75 4'13"61 2'02"00 57"74 4'40"40 2'14"64 2007 1'04"88 2'12"77 4'33"65 59"09 2'00"94 4'11"86 9'44"73 1'04"78 2'28"89 - [96]
2'14"56 - 1'04"25 9'13"47 4'15"39 2'02"04 58'05 4'37"43 2'13"05 2008 1'02"10 2'09"99 4'32"10 57"08 2'00"36 4'19"58 - 1'03"68 - - [97]
2'10"06 RE - 1'04"27 8'40"32 4'12"13 1'59"30 56"43 4'30"31 RE 2'07"46 RE 2009 - - - - - - - - - - [98]
2'06"71 - - - - 2'01"13 - 4'34"68 2'10"09 2010 - - - - - - - - - - [99]
2'10"06 - - - - 2'00"94 - 4'42"93 2'11"24 2011 - 2'06"88 - - 1'57"44 - - - - 2'04"56 [100]
2'07"03 - - - - 1'58"94 55"58 4'32"83 2'10"68 2012 - 2'07"64 4'24"37 - - - - - - - [101]
2'05"59 2'08"93 59"40 8'37"77 4'07"34 1'56"73 54"60 4'30"41 2'07"92 2013 58"49 2'04"72 4'23"91 53"60 1'53"57 4'02"15 8'21"49 58"39 2'06"26 2'02"20 [102]
2'07"28 2'10"12 59"63 8'29"42 4'05"51 1'56"30 54"45 4'31"03 2'08"11 2014 57"45 RM 2'03"20 RM 4'20"85 RM 54"38 1'52"32 4'01"46 8'18"71 57"04 2'03"04 2'02"21 [103]
- - - - - - - - - 2015 56"70 RM 2'01"86 RM 4'20"83 RM 53"05 1'51"18 4'00"33 8'08"41 55"03 RM 1'59"23 RM 2'01"12

* I tempi ottenuti in vasca corta si riferiscono al periodo settembre (circa) - agosto (circa), quindi i risultati ottenuti tra settembre e dicembre di un anno solare vanno conteggiati con quelli dell'inizio dell'anno successivo. Ad esempio, i tempi ottenuti da settembre 2014 fino a dicembre 2014 fanno parte dell'anno 2015.

Progressione record del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Specialità Vasca Tempo Fase di gara Data Evento Luogo Note
100 m mx corta 57"73 Batteria 08 Agosto 2013 Coppa del Mondo Paesi Bassi Eindhoven, Paesi Bassi [104]
100 m mx corta 57"50 Finale 08 Agosto 2013 Coppa del Mondo Paesi Bassi Eindhoven, Paesi Bassi [105]
100 m mx corta 57"45 Batteria 11 Agosto 2013 Coppa del Mondo Germania Berlino, Germania [106]
100 m mx corta 57"25 Batteria 28 Agosto 2014 Coppa del Mondo Qatar Doha, Qatar [107]
100 m mx corta 56"86 Batteria 01 Settembre 2014 Coppa del Mondo Emirati Arabi Uniti Dubai, Emirati Arabi Uniti [108]
100 m mx corta 56"70 Finale 05 Dicembre 2014 Campionati mondiali in vasca corta Qatar Doha, Qatar [109]
200 m mx corta 2'04"39 Batteria 07 Agosto 2013 Coppa del Mondo Paesi Bassi Eindhoven, Paesi Bassi [110]
200 m mx corta 2'03"20 Finale 07 Agosto 2013 Coppa del Mondo Paesi Bassi Eindhoven, Paesi Bassi [111]
200 m mx corta 2'02"61 Finale 27 Agosto 2014 Coppa del Mondo Qatar Doha, Qatar [112]
200 m mx corta 2'02"13 Finale 31 Agosto 2014 Coppa del Mondo Emirati Arabi Uniti Dubai, Emirati Arabi Uniti [113]
200 m mx corta 2'01"86 Finale 06 Dicembre 2014 Campionati mondiali in vasca corta Qatar Doha, Qatar [114]
400 m mx corta 4'20"85 Finale 11 Agosto 2013 Coppa del Mondo Germania Berlino, Germania [115]
400 m mx corta 4'20"83 Finale 28 Agosto 2014 Coppa del Mondo Qatar Doha, Qatar [116]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2009 - Roma: oro nei 400 metri misti, bronzo nei 200 metri farfalla e nei 200 metri misti.
2013 - Barcellona: oro nei 200m e 400m misti, bronzo nei 200m farfalla.
2012 - Istanbul: oro nei 200m farfalla e 100m misti, argento nei 200m sl e 200m misti, bronzo nei 400m misti.
2014 - Doha: oro nei 100 e 200 m dorso e nei 100 e 200 m misti (tutti con record del mondo). Argento nei 200m farfalla, 400m misti e 200m stile libero, bronzo nei 50 m dorso.
2008 - Eindhoven: argento nei 400 metri misti.
2010 - Budapest: oro nei 200m misti, nei 200m farfalla e nella staffetta 4x200 stile libero, argento nei 400 metri misti.
2012 - Debrecen: oro nei 200m farfalla, 200m misti, 400m misti, argento nella staffetta 4x200m sl.
2014 - Berlino: oro nei 100m dorso, 200m e 400m misti, argento nei 200m sl, bronzo nella staffetta 4x200m sl e nei 200m farfalla.
2004 - Vienna: bronzo nei 400 metri misti.
2012 - Chartres: oro nei 200m farfalla, 100m e 200m misti, argento nei 400m misti.
2013 - Herning: oro nei 200m misti, argento nei 100m e 400m misti, bronzo nei 200m dorso.
2005 - Budapest: oro nei 200 metri stile libero e nei 400 metri misti, argento nei 400 metri stile libero, nella staffetta 4x200 metri stile libero e nella 4x100 metri stile libero, bronzo negli 800 metri stile libero.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • "Sportiva ungherese dell'anno" nel 2009
  • "Sportiva ungherese dell'anno" nel 2013 [117]
  • "Nuotatrice europea dell'anno 2013" [118]
  • "FINA Athlete of the Year 2014" [119][120]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Iron Lady"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "Athletes Biographies" in fina.org. URL consultato il 03 ottobre 2014.
  2. ^ (EN) "Katinka Hosszú & Shane Tusup – 100% Dedication!" in arenawaterinstinct.com. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) "With worlds title, Hosszu to have a golden wedding" in summergames.ap.org. URL consultato il 06 ottobre 2014.
  4. ^ (EN) "XXVIII Olympic Games Vasca lunga (50m) Athens (GRE)" in swimrankings.net. URL consultato il 03 ottobre 2014.
  5. ^ (EN) "LEN: European Short Course Championships Vasca corta (25m) Vienna (AUT)" in swimrankings.net. URL consultato il 03 ottobre 2014.
  6. ^ (EN) "LEN: European Junior Championships Vasca lunga (50m) Budapest (HUN)" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  7. ^ (EN) "LEN: European Short Course Championships Vasca corta (25m) Trieste (ITA)" in swimrankings.net. URL consultato il 01 ottobre 2014.
  8. ^ (EN) "LEN: European Short Course Championships Vasca corta (25m) Helsinki (FIN)" in swimrankings.net. URL consultato il 04 ottobre 2014.
  9. ^ (EN) "FINA: 12th World Championships Vasca lunga (50m) Melbourne (AUS)" in swimrankings.net. URL consultato il 06 ottobre 2014.
  10. ^ (EN) "LEN: European Short Course Championships Vasca corta (25m) Debrecen (HUN)" in swimrankings.net. URL consultato il 01 ottobre 2014.
  11. ^ (EN) "LEN: European Championships Vasca lunga (50m) Eindhoven (NED)" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  12. ^ (EN) "XXIX Olympic Games Vasca lunga (50m) Beijing (CHN)" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  13. ^ (EN) "FINA: 13th World Championships Vasca lunga (50m) Rome (ITA)" in swimrankings.net. URL consultato il 07 ottobre 2014.
  14. ^ (EN) "LEN: European Championships Vasca lunga (50m) Budapest (HUN)" in swimrankings.net. URL consultato il 05 ottobre 2014.
  15. ^ (EN) "FINA: 10th World Short Course Championships Vasca corta (25m) Dubai (UAE)" in swimrankings.net. URL consultato il 07 ottobre 2014.
  16. ^ (EN) "FINA: 14th World Championships Vasca lunga (50m) Shanghai (CHN)" in swimrankings.net. URL consultato il 04 ottobre 2014.
  17. ^ (IT) "Nuoto: Europei, Hosszu oro nei 400 misti" in anygator.com. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  18. ^ (EN) "XXX Olympic Games Vasca lunga (50m) London (GBR)" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  19. ^ (EN) "LEN: European Short Course Championships Vasca corta (25m) Chartres (FRA)" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  20. ^ (EN) "SWC 2013, Beijing Day 2: Hosszu, Le Clos win FINA World Cup" in fina.org. URL consultato il 07 ottobre 2014.
  21. ^ (EN) "LEN: European Short Course Championships Vasca corta (25m) Herning (DEN)" in swimrankings.net. URL consultato il 07 ottobre 2014.
  22. ^ (EN) "LEN: European Championships Vasca lunga (50m) Berlin (GER)" in swimrankings.net. URL consultato il 07 ottobre 2014.
  23. ^ (IT) "Nuoto, Hosszu storica in vasca corta: 107 vittorie in Coppa del mondo" in gazzetta.it. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  24. ^ (EN) "KATINKA HOSSZU TO BECOME FIRST RACE-PRIZE DOLLAR MILLIONAIRE IN SWIMMING HISTORY" in swimvortex.com. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  25. ^ (IT) "WC7: Hosszu donna d’oro e Le Clos imbattuto, finalmente campioni. Belmonte in grande evidenza " in mondonuoto.it. URL consultato il 02 novembre 2014.
  26. ^ (IT) "Femke stuzzica ancora Fede" in questionedistile.gazzetta.it. URL consultato il 10 novembre 2014.
  27. ^ (IT) "Mondiali in vasca corta: doppio colpo d'oro con record di Mireia Belmonte. Staffetta veloce azzurra quarta " in mondonuoto.it. URL consultato il 04 dicembre 2014.
  28. ^ (EN) "12th FINA WORLD SWIMMING CHAMPIONSHIPS (25m), Event 106 4 DEC 2014 - 19:00" in omegatiming.com. URL consultato il 04 dicembre 2014.
  29. ^ (EN) "12th FINA WORLD SWIMMING CHAMPIONSHIPS (25m), Event 122 5 DEC 2014 - 18:32" in omegatiming.com. URL consultato il 05 dicembre 2014.
  30. ^ (IT) "Hosszu rilancia e raddoppia, Belmonte risponde nei 400 sl. Cinque nuovi record mondiali" in mondonuoto.it. URL consultato il 06 dicembre 2014.
  31. ^ (EN) "Katinka Hosszu Takes Fourth Gold In As Many Days With 2:01.86 World 200IM Mark" in swimvortex.com. URL consultato il 06 dicembre 2014.
  32. ^ (ES) "Hosszu y Le Clos, 'reyes' del Mundial Marca" in libreprensa.com. URL consultato il 09 dicembre 2014.
  33. ^ (EN) "PR 72 - Kenneth To (AUS) and Katinka Hosszu (HUN), the best in 2012" in fina.org. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  34. ^ (IT) "WC: Hosszu e Le Clos super vincitori" in mondonuoto.it. URL consultato il 07 ottobre 2014.
  35. ^ (EN) "Ten gold medals for Katinka Hosszu (HUN) in Hong Kong" in swimmersdaily.com. URL consultato il 05 ottobre 2014.
  36. ^ (EN) "25 years of FINA Swimming World Cup ALL GOLD MEDALLISTS" in fina.org. URL consultato il 07 ottobre 2014.
  37. ^ (IT) "Katinka verso il record di Coppa" in questionedistile.gazzetta.it. URL consultato il 07 ottobre 2014.
  38. ^ (IT) "WC6: Hosszu infallibile, quattro ori e migliore prestazione a Tokyo. Hagino dà spettacolo" in mondonuoto.it. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  39. ^ (IT) "La Coppa di Katinka" in questionedistile.gazzetta.it. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  40. ^ (EN) "Katinka Hosszu (1st Race Prize $ Millionaire) & Chad Le Clos Are World Cup Queen & King" in swimvortex.com. URL consultato il 02 novembre 2014.
  41. ^ (IT) "Nuoto, Hosszu storica in vasca corta: 107 vittorie in Coppa del mondo" in gazzetta.it. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  42. ^ (EN) "KATINKA HOSSZU TO BECOME FIRST RACE-PRIZE DOLLAR MILLIONAIRE IN SWIMMING HISTORY" in swimvortex.com. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  43. ^ (IT) "WC7: Hosszu donna d’oro e Le Clos imbattuto, finalmente campioni. Belmonte in grande evidenza " in mondonuoto.it. URL consultato il 02 novembre 2014.
  44. ^ (EN) "FINA/ARENA World Cup 2012" in fina.org. URL consultato il 06 ottobre 2014.
  45. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013" in fina.org. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  46. ^ I km nuotati includono sia le distanze delle batterie che delle finali affrontate. Si tenga presente che non in tutte le tappe e distanze erano previste entrambe le fasi di gara.
  47. ^ (EN) "FINA/ARENA SWIMMING WORLD CUP 2012 Rules & Regulations" in fina.org. URL consultato il 03 ottobre 2014.
  48. ^ (EN) "FINA SWIMMING WORLD CUP 2013 Rules & Regulations" in fina.org. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  49. ^ (EN) "FINA/MASTBANK SWIMMING WORLD CUP 2014 Rules & Regulations" in fina.org. URL consultato il 05 ottobre 2014.
  50. ^ (EN) "FINA/MASTBANK Swimming World Cup Event 113, 29 SEP 2014 20:13" in swimrankings.net. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  51. ^ (EN) "FINA/MASTBANK Swimming World Cup, Event 21 28 AUG 2014 10:19" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  52. ^ (EN) "FINA/ARENA Swimming World Cup 2012, Event 103 10 NOV 2012 18:04" in swimrankings.net. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  53. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013 Event 104 7 AUG 2013 18:08" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  54. ^ (EN) "FINA/MASTBANK Swimming World Cup, Event 104 27 AUG 2014" in swimrankings.net. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  55. ^ (EN) "FINA/ARENA Swimming World Cup 2012, Event 130 14 OCT 2012 17:05" in swimrankings.net. URL consultato il 04 ottobre 2014.
  56. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013, Event 30 6 NOV 2013 10:52" in swimrankings.net. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  57. ^ (EN) "FINA/MASTBANK Swimming World Cup, Event 30 02 NOV 2014 20:07" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  58. ^ (EN) "FINA/ARENA Swimming World Cup 2012, Event 101 2 NOV 2012 19:15" in swimrankings.net. URL consultato il 09 ottobre 2014.
  59. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013, Event 101 20 OCT 2013 17:38" in swimrankings.net. URL consultato il 05 ottobre 2014.
  60. ^ (EN) "FINA/MASTBANK Swimming World Cup, Event 101 24 OCT 2014 19:12" in swimrankings.net. URL consultato il 03 ottobre 2014.
  61. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013, Event 109 13 NOV 2013 20:12" in swimrankings.net. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  62. ^ (EN) "FINA/MASTBANK Swimming World Cup, Event 109 31 AUG 2014 18:41" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  63. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013, Event 126 6 NOV 2013 18:31" in swimrankings.net. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  64. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013, Event 126 6 NOV 2013 18:31" in fina.org. URL consultato il 02 ottobre 2014.
  65. ^ (IT) "WC3: Hosszu, altre 5 vittorie e record europeo nei 100 dorso" in mondonuoto.it. URL consultato il 12 ottobre 2014.
  66. ^ (EN) "FINA/ARENA Swimming World Cup 2012, Event 116 17 OCT 2012 18:53 " in omegatiming.com. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  67. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013, Event 116 7 AUG 2013 19:37". URL consultato il 14 ottobre 2014.
  68. ^ (EN) "Katinka Hosszu Challenges Three More World Records In Speedy Dubai Heats" in swimvortex.com. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  69. ^ Katinka sfiora il record europeo della Zevina. Fallisce per soli 2 centesimi. (Zerina 2'00"83, Hosszu 2'00"85)
  70. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013 Event 23 10 NOV 2013 ­ 10:37" in omegatiming.com. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  71. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013 Event 135 18 OCT 2013 ­ 19:32" in omegatiming.com. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  72. ^ (EN) "FINA/MASTBANK Swimming World Cup Event 135 30 SEP 2014 ­ 20:46" in omegatiming.com. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  73. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013 Event 107 17 OCT 2013 ­ 18:27" in omegatiming.com. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  74. ^ (EN) "FINA/MASTBANK Swimming World Cup Event 107 1 NOV 2014 ­ 18:28" in omegatiming.com. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  75. ^ (EN) "FINA/ARENA Swimming World Cup 2012 Event 128 18 OCT 2012 ­ 18:22" in omegatiming.com. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  76. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013 Event 128 8 AUG 2013 ­ 18:53" in omegatiming.com. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  77. ^ (EN) "FINA/MASTBANK Swimming World Cup Event 128 5 OCT 2014 18:30" in omegatiming.com. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  78. ^ (EN) "FINA/ARENA Swimming World Cup 2012 Event 133 18 OCT 2012 ­ 18:59" in omegatiming.com. URL consultato il 21 ottobre 2014.
  79. ^ (EN) "KATINKA HOSSZU: 57.45 100IM HEATS MAKES IT WR NO5" in swimvortex.com. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  80. ^ (IT) "NUOTO, NUOVO RECORD MONDIALE HOSSZU IN 100 MISTI VASCA CORTA" in repubblica.it. URL consultato il 27 ottobre 2014.
  81. ^ (EN) "FINA/ARENA Swimming World Cup 2012 Event 111 6 NOV 2012 ­ 16:44" in omegatiming.com. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  82. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013 Event 111 7 AUG 2013 ­ 18:59" in omegatiming.com. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  83. ^ (EN) "SWC 2014, Day 1: Hosszu festival starts in Doha (QAT)" in fina.org. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  84. ^ (EN) "FINA/ARENA Swimming World Cup 2012 Event 124 11 NOV 2012 ­ 18:25" in omegatiming.com. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  85. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2013 Event 120 11 AUG 2013 ­ 15:18" in omegatiming.com. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  86. ^ (EN) "SWC 2014, Doha Day 2: Two more WR for Katinka “turbo” Hosszu" in fina.org. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  87. ^ (EN) "Hosszu's $100,000 Rhapsody Complete" in swimnews.com. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  88. ^ (EN) "FINA World Cup Money List: More Than $2 Million Awarded; Katinka Hosszu, Chad Le Clos Clear $300K" in swimmingworldmagazine.com. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  89. ^ (EN) "FINA Swimming World Cup 2014 - Prize Money" in fina.org. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  90. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests" in swimrankings.net. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  91. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests" in swimrankings.net. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  92. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2003" in swimrankings.net. URL consultato il 23 ottobre 2014.
  93. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2004" in swimrankings.net. URL consultato il 21 ottobre 2014.
  94. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2005" in swimrankings.net. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  95. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2006" in swimrankings.net. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  96. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2007" in swimrankings.net. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  97. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2008" in swimrankings.net. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  98. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2009" in swimrankings.net. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  99. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2010" in swimrankings.net. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  100. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2011" in swimrankings.net. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  101. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2012" in swimrankings.net. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  102. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2013" in swimrankings.net. URL consultato il 27 ottobre 2014.
  103. ^ (EN) "HOSSZU, Katinka Personal Bests Season 2014" in swimrankings.net. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  104. ^ (EN) "HOSSZU’S $30,000 PURSE AFTER HEATS 100IM WR: 57.73" in swimvortex.com. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  105. ^ (EN) "Katinka Hosszú 57.50 and new 100 IM SC World Record at the Eindhoven 2013 World Cup" in swimvortex.com. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  106. ^ (EN) "Katinka Hosszú 57.45 and new 100 IM SC World Record at Berlin 2013 World Cup" in swimmersdaily.com. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  107. ^ (EN) "Katinka Hosszu (HUN) 57.25 and new 100 IM Short Course World Record" in swimmersdaily.com. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  108. ^ (EN) "Katinka Hosszu (HUN) 56.86 and New 100 IM Short Course World Record" in swimmersdaily.com. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  109. ^ (EN) "12th FINA WORLD SWIMMING CHAMPIONSHIPS (25m) Event 116 5 DEC 2014 - 19:24" in omegatiming.com. URL consultato il 05 dicembre 2014.
  110. ^ (EN) "Katinka Hosszú 2:04.39 and new 200 IM SC world record in the Eindhoven 2013 World Cup prelims (!)" in swimmersdaily.com. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  111. ^ (EN) "Katinka Hosszú 2:03.20 and new 200 IM SC world record at the Eindhoven 2013 World Cup" in swimmersdaily.com. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  112. ^ (EN) "Katinka Hosszu (HUN) 2:02.61 and new 200 IM Short Course World Record" in swimmersdaily.com. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  113. ^ (EN) "Katinka Hosszu (HUN) 2:02.13 and New 200 IM Short Course World Record" in swimmersdaily.com. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  114. ^ (EN) "12th FINA WORLD SWIMMING CHAMPIONSHIPS (25m) Event Event 136 6 DEC 2014 - 19:25" in omegatiming.com. URL consultato il 06 dicembre 2014.
  115. ^ (EN) "Katinka Hosszú 4:20.85 and new 400 IM SC World Record at Berlin 2013 World Cup" in swimmersdaily.com. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  116. ^ (EN) "Katinka Hosszu (HUN) 4:20.83 and New 400 IM Short Course World Record" in swimmersdaily.com. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  117. ^ (EN) "“Athletes of the Year”: Hosszu and Gyurta" in dailynewshungary.com. URL consultato il 25 ottobre 2014.
  118. ^ (EN) "LEN Awards 2013" in len.eu. URL consultato il 27 ottobre 2014.
  119. ^ (EN) "Fina Athletes of the Year unveiled in Doha" in fina.org. URL consultato il 14 dicembre 2014.
  120. ^ Premio vinto dall' atleta per: la vittoria dell'edizione 2014 della Coppa del Mondo (con 68 medaglie totali vinte), i 5 record del mondo stabiliti nel corso della manifestazione e le 6 medaglie vinte agli Europei di nuoto di Berlino.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]