Kate Alexa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kate Alexa
Nazionalità Australia Australia
Genere Pop
Pop rock
Periodo di attività 2004 – in attività
Album pubblicati 2
Studio 2
Live 0
Raccolte 0
Sito web

Kate Alexa, nome completo Kate Alexa Gudinski[1] (Melbourne, 2 marzo 1988), è una cantante australiana, figlia del produttore musicale Michael Gudinski.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

2004-2008: debutto, Broken & Beautiful, H2O: Just Add Water e il tour in Australia[modifica | modifica sorgente]

La carriera di Alexa comincia quando, all'età di tredici anni, scrive la sua prima canzone, cominciando a fare delle demo l'anno seguente. Colors of the Rainbow è la prima canzone che registra, firmando poi un contratto a metà del 2004 con Liberation Music. Poco dopo, mentre frequenta l'undicesimo anno di scuola superiore, il suo singolo di debutto Always There[2] viene scelto per essere la colonna sonora delle pubblicità della serie di Channel 7 Home and Away durante i Giochi Olimpici del 2004[3].

Nel 2005 termina gli studi alla Melbourne Girls Grammar School ed esce il suo secondo singolo, My Day Will Come. Per il suo diciottesimo compleanno nel 2006 pubblica il terzo singolo, All I Hear, che raggiunge la nona posizione nella classifica australiana ARIA Singles Chart, e il 4 settembre il quarto singolo Somebody Out There. Il successivo 23 settembre esce il suo album di debutto Broken & Beautiful[2].

Nel 2007 scrive e registra dodici canzoni, più la sigla No Ordinary Girl e altre due dell'album Broken & Beautiful, per la colonna sonora della seconda stagione della serie televisiva H2O dal titolo H2O: Just Add Water[2]. Verso la fine dell'anno si unisce al produttore australiano Molly Meldrum e al rapper americano Baby Bash per registrare una cover della canzone dei Womack & Womack Teardrops[2].

A febbraio e marzo 2008 sostiene Cyndi Lauper nel suo tour nazionale in Australia[4] e, il 16 aprile, Broken & Beautiful viene pubblicato in Giappone con le due tracce bonus Walk On e la versione strumentale di Always There[5].

2009-presente: Infatuation[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del 2008 Alexa comincia a lavorare sul suo secondo album, Infatuation, la cui data d'uscita è inizialmente prevista per la fine di quell'anno, ma dopo numerosi ritardi viene fissata per il 17 agosto 2012[6]. A gennaio 2010 Alexa prende parte al festival Wet and Wild che si tiene sulla Gold Coast[7].

Il video del singolo di debutto di Infatuation, I'm Falling, esce il 16 luglio 2012[6].

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Anno Titolo Posizione in classifica Albums
AUS[8]
2004 "Always There" 16 Broken & Beautiful
2005 "My Day Will Come" 24
2006 "All I Hear" 9
"Somebody Out There" 21
"Better than You"[9]
2008 "Teardrops" (featuring Baby Bash) 26
2012 "I'm Falling" Infatuation

Altro[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Kate Alexa speaks to us, 12 ottobre 2006. URL consultato il 30 luglio 2012.
  2. ^ a b c d (EN) Kate Alexa Bio. URL consultato il 30 luglio 2012.
  3. ^ (EN) Kate Alexa - Top 5 Facts. URL consultato il 30 luglio 2012.
  4. ^ (EN) Kate Alexa's Tour, febbraio/marzo 2008. URL consultato il 30 luglio 2012.
  5. ^ (JA) ブロークン・アンド・ビューティフル - Kate Alexa. URL consultato il 30 luglio 2012.
  6. ^ a b (EN) Go Behind The Scenes With Kate Alexa On Her New Video 'I'm Falling'!, 9 luglio 2012. URL consultato il 30 luglio 2012.
  7. ^ (EN) TRAK. URL consultato il 30 luglio 2012.
  8. ^ (EN) Kate Alexa - Single Chart Peaks. URL consultato il 30 luglio 2012.
  9. ^ Uscito solo come singolo radiofonico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 178405370