Kaspi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kaspi
città
(KA) კასპი
Kaspi – Stemma Kaspi – Bandiera
Localizzazione
Stato Georgia Georgia
Regione Shida Kartli
Municipalità Municipalità di Kaspi
Territorio
Coordinate 41°55′00″N 44°25′00″E / 41.916667°N 44.416667°E41.916667; 44.416667 (Kaspi)Coordinate: 41°55′00″N 44°25′00″E / 41.916667°N 44.416667°E41.916667; 44.416667 (Kaspi)
Altitudine 560 m s.l.m.
Abitanti 19 900 (2005)
Altre informazioni
Cod. postale 2600
Prefisso +9955 371
Fuso orario UTC+4
ISO 3166-2 GE-SK
Cartografia
Mappa di localizzazione: Georgia
Kaspi
Sito istituzionale

Kaspi (in georgiano: კასპი?) è una città della Georgia, centro amministrativo dell'omonima municipalità sita nella regione di Shida Kartli. Si trova a 48 chilometri di distanza dalla capitale Tbilisi. Nel censimento del 2005 la sua popolazione contava 19.900 abitanti. È bagnata dal fiume Kura.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Kaspi è uno dei più antichi insediamenti urbani del territorio georgiano. Fu uno dei più grandi ed importanti centri dell'Iberia caucasica. Nell'VIII secolo venne distrutta dagli arabi a seguito di una invasione. Nel XV secolo divenne un possedimento della famiglia nobile degli Amilakhvari. Kaspi ottenne ufficialmente lo status di città nel 1959. Durante il XX secolo ha conosciuto un periodo di forte modernizzazione e sviluppo, divenendo una rilevante zona industriale del paese. Nel corso della guerra russo-georgiana del 2008 la città fu colpita dai bombardamenti russi, i quali causarono danni agli impianti industriali e distrussero il ponte ferroviario cittadino.[1]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

La città ospita varie rovine di chiese, monasteri ed altri edifici risalenti al periodo dell'alto medioevo. Il monumento più importante di Kaspi è la statua equestre del condottiero Giorgi Saakadze. Nel 1941 fu sepolto in città l'eroe dell'Unione Sovietica Il'ja Chmaladze.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Kaspi è uno dei centri industriali della Georgia. Particolarmente significativa è la presenza in città di imprese operanti nel campo del cemento.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) M.E. Sharpe, The Guns of August 2008: Russia's War in Georgia, Svante E. Cornell, S. Frederick Starr Editors, 2009, p. 153

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(KA) Sito istituzionale della città di Kaspi

Georgia Portale Georgia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Georgia