Karl von Einem

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Karl von Einem
Nicola Perscheid - Karl von Einem.jpg
Karl von Einem in alta uniforme
Nato Herzberg am Harz
1º gennaio 1853
Morto Mülheim
7 aprile 1934
Dati militari
Grado Flag of Prussia 1892-1918.svg Flag of the German Empire.svg
Generale tedesco
Guerre Guerra franco-prussiana
Prima guerra mondiale

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Karl von Einem, Einem, Karl von (Herzberg am Harz, 1 gennaio 1853Mülheim, 7 aprile 1934), è stato un generale tedesco, fu Ministro della Guerra prussiano ed uno dei principali responsabili del rinnovamento dell'esercito tedesco prima dello scoppio della prima guerra mondiale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

I primi anni[modifica | modifica sorgente]

Nato a Herzberg am Harz, Einem entrò nell'esercito prussiano nel 1870 agli albori della Guerra franco-prussiana e l'anno successivo, con la proclamazione dell'Impero Tedesco, venne trasferito ufficialmente all'esercito nazionale con la promozione a Secondo Luogotenente.

Divenuto aiutante di reggimento nel 1873, nel 1876 si reca ad Erfurt con l'8ª brigata di cavalleria dove rimane sino al 1893 quando viene promosso capitano. Ottenuto il comando del reggimento di corazzieri "von Driesen" a Münster, vi rimane in carica sino al 1895. L'anno successivo diviene capo dello staff della VII^ armata e nel 1897 viene promosso colonnello.

Nel 1898 entra nel Ministero della Guerra e nel 1903, dopo una brillante carriera militare e politica, venne nominato Ministro della Guerra, riuscendo nei sei anni del suo governo ad essere tra i principali responsabili della riforma del nuovo esercito, preoccupandosi in particolare dell'introduzione di mitragliatrici ed artiglieria moderna nelle operazioni di combattimento. In quello stesso 1903 viene promosso anche Luogotenente Generale.

L'esperienza della prima guerra mondiale[modifica | modifica sorgente]

Nel 1909, abbandonato il ministero, Einem tornò sul campo e venne nominato comandante del VII corpo d'armata, sottoposto al comando del generale Karl von Bülow nella II^ armata. Nel frattempo scoppiò la prima guerra mondiale e fu con questo corpo che von Einem prese parte alla Prima battaglia della Marna nell'agosto del 1914. Visti i brillanti successi ottenuti, von Einem venne assegnato alle operazioni belliche in Francia e succedette al generale Max von Hausen come comandante della III armata nel settembre del 1914. Dopo aver sconfitto nuovamente i francesi dell'Offensiva Champagne-Marna nel febbraio-marzo e settembre-novembre 1915, Einem venne promosso Generaloberst e prese parte alla Prima battaglia dell'Aisne che condusse contro il generale francese Anthoine, sottoposto al generale Philippe Petain e poi alla Seconda battaglia dell'Aisne come parte dell'Offensiva di Nivelle dal 16 aprile al 15 maggio 1917.

Parte delle truppe di von Einem presero parte ad una nuova offensiva nell'area della Marna guidata dal 15 al 17 luglio 1918 dal generale Erich Ludendorff. Dopo aver subito molte perdite in battaglia contro il generale alleato John J. Pershing, von Einem venne forzato a ritirarsi poco prima della fine del conflitto. Il 10 novembre 1918, con la dichiarazione dell'armistizio e col crollo dell'Impero Tedesco, Karl von Einem venne dimesso ritirandosi dall'esercito nel 1919.

Morì nell'abitazione dove si era ritirato a vita privata a Mülheim, il 7 aprile 1934 e sepolto successivamente al Zentralfriedhof Münster di Münster.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze prussiane[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere con collare dell'Ordine dell'Aquila Nera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere con collare dell'Ordine dell'Aquila Nera
Cavaliere di II classe dell'Ordine dell'Aquila Rossa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II classe dell'Ordine dell'Aquila Rossa
Cavaliere di II classe dell'Ordine della Corona di Prussia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II classe dell'Ordine della Corona di Prussia
Commendatore dell'Ordine Reale di Hohenzollern con spade - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine Reale di Hohenzollern con spade
Cavaliere dell'Ordine di San Giovanni del Baliaggio di Brandeburgo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Giovanni del Baliaggio di Brandeburgo
Cavaliere dell'Ordine Pour le Merite con fronde di quercia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Pour le Merite con fronde di quercia
Croce di Ferro di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe
Croce di Ferro di II classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II classe

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Commendatore di I Classe dell'Ordine Militare di Sant'Enrico (Sassonia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di I Classe dell'Ordine Militare di Sant'Enrico (Sassonia)
Commendatore con placca dell'Ordine della Corona del Württemberg - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore con placca dell'Ordine della Corona del Württemberg
Commendatore di I clsse dell'Ordine del Leone di Zähringen - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di I clsse dell'Ordine del Leone di Zähringen
Gran Commendatore dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Commendatore dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca)
Commendatore dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero Austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero Austriaco)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Francesco Giuseppe (Impero Austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Francesco Giuseppe (Impero Austriaco)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella di Romania (Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella di Romania (Romania)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Buchan, John. History of the Great War, 5 vols., Boston, 1922.
  • Hermann Klüting: Soldaten in Westfalen und am Niederrhein – Das Königlich Preußische VII. Armeekorps. Beckum 1982
  • In der Zeitschrift Der Aufrechte (monarchistische Zeitschrift der Weimarer Zeit) (Auswahl, noch unvollständig)
  • Genealogisches Handbuch des Adels, Adelige Häuser B, Band IX (Band 46 der Gesamtreihe). Limburg a.d.Lahn (Starke) 1970; cap. XV (Band 83 der Gesamtreihe) 1984
  • Kurt von Priesdorff: „Soldatisches Führertum“, Amburgo 1937–1942 (10 Bände) – Artikel über Karl von Einem in Band 9, p. 315

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 111734794 LCCN: n99012122

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie