Karina Huff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Karina Huff in Vacanze di Natale (1983)

Karina Huff (1961) è un'ex attrice britannica.

Biografia artistica[modifica | modifica sorgente]

Karina ebbe una certa notorietà in Italia nei primi anni ottanta grazie soprattutto alla sua avvenenza mostrata nei film Vacanze di Natale e in Sapore di mare e Sapore di mare 2 - Un anno dopo. In Vacanze di Natale era Samantha, un'americana di Pittsburgh arrivata in Italia con il suo fidanzato Cristian De Sica, alla fine lascerà il paese dopo aver trovato a letto il boy friend con il maestro di sci Zartolin. Nei due Sapore di Mare è invece Susan, innamorata degli agi, che alla fine si mette insieme allo sfortunato Paolo.

Dal 1980 al 1985 conduce Popcorn, il primo programma musicale della Fininvest andato in onda su Canale 5. Nel dicembre 1981 fu sulla copertina di Playboy, dove veniva indicata come la rivale di Heather Parisi, mentre, al culmine della fama apparve, nel marzo 1984, sempre senza veli sulla rivista Playmen. Nel 1988 è lei a ballare la sigla finale del serial cabarettistico Zanzibar, in cui poi compare nella parte di Eva, un'avventrice in perpetua attesa del fidanzato Raul che non arriverà mai in nessuna delle 41 puntate del programma. Lavora nella sua palestra "Eva ti solleva" vicina al bar.

Dopo qualche altra apparizione in pellicole di diverso genere ha abbandonato il mondo del cinema. Nel 1999 ha partecipato alla trasmissione tv Meteore. Nel 2008 ha scoperto di avere un tumore al seno, peraltro sconfitto. Attualmente vive in Inghilterra.

A marzo del 2013 viene invitata nel salotto televisivo di Domenica Live, presentato da Barbara d'Urso.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Programmi televisivi[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

45 giri[modifica | modifica sorgente]

  • 1981 - Mexico (Con El Pasador)
  • 1982 - Tingimi di blu/Pelle a pelle (Polydor, 2060 262)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]