Karin Balzer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Karin Balzer
Bundesarchiv Bild 183-B1002-0014-001, Karin Balzer.jpg
Karin Balzer nel 1963.
Dati biografici
Nome Karin Richert-Balzer
Nazionalità Germania Est Germania Est
Altezza 171 cm
Peso 64 kg
Atletica leggera Atletica leggera
Dati agonistici
Specialità Ostacoli
Record
80 hs 10"61 (1968)
100 hs 12"6 (1971)
Società SC DHfK
SC Leipzig
Carriera
Nazionale
1960-1972 Germania Est Germania Est
Palmarès
Squadra Unificata Tedesca Squadra Unificata Tedesca
Giochi olimpici 1 0 0
Germania Est Germania Est
Giochi olimpici 0 0 1
Europei 3 2 0
Europei indoor 2 0 0
Giochi europei indoor 3 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 31 agosto 2011

Karin Richert-Balzer (Magdeburgo, 5 giugno 1938) è un'ex atleta tedesca, campionessa olimpica degli 80 metri ostacoli a Tokyo 1964.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Partecipò ai Giochi olimpici di Roma 1960 nella squadra tedesca unita, fallendo di poco l'accesso in finale negli 80 ostacoli. L'anno seguente sposò il suo allenatore Karl-Heinz Balzer, ex saltatore con l'asta.

Vinse la sua prima medaglia internazionale agli Europei del 1962, dove fu argento, sempre negli 80 hs. Nel 1964 eguagliò il record del mondo in una gara di pentathlon; in questo tipo di competizione ottenne punteggi eccellenti ma non partecipò mai a grandi eventi.

Nello stesso anno fu oro ai Giochi di Tokyo in una gara di 80 hs dal finale emozionante: tutte le prime tre atlete conclusero con lo stesso tempo di 10"5, ma la Balzer fu classificata prima con uno e due centesimi di secondo sulle altre.

Nel 1966 fu oro agli Europei di Budapest, mentre si piazzò 5º ai Giochi olimpici di Città del Messico 1968. Dal 1969 la specialità passò dagli 80 ai 100 hs e la Balzer fu la prima atleta a stabilire il record mondiale della nuova distanza. Nello stesso anno vinse anche l'Europeo, impresa ripetuta anche due anni più tardi.

Alla vigilia delle Olimpiadi del 1972 il figlio di Karin Balzer ebbe un incidente e morì il giorno prima della finale. Suo marito però non l'avvertì fino alla fine della gara, dove lei conquistò la medaglia di bronzo.

Il secondo figlio di Karin, Falk Balzer, è stato anch'egli un ostacolista.

Durante la propria carriera sportiva Karin Balzer ha stabilito sei volte il record mondiale dei 100 hs e nel 1971 è stata eletta sportiva tedesca orientale dell'anno.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1960 Giochi olimpici Italia Roma 80 metri hs Semifinale 11"1
1962 Europei Jugoslavia Belgrado 80 metri hs Argento Argento 10"6
1964 Giochi olimpici Giappone Tokyo 80 metri hs Oro Oro 10"5
1966 Europei Ungheria Budapest 80 metri hs Oro Oro 10"7
1967 Giochi europei indoor Cecoslovacchia Praga 50 metri hs Oro Oro 6"9
1968 Giochi europei indoor Spagna Madrid 50 metri hs Oro Oro 7"03
Giochi olimpici Messico Città del Messico 80 metri hs 10"6
1969 Giochi europei indoor Jugoslavia Belgrado 50 metri hs 6"6
50 metri hs Oro Oro 7"2
Europei Grecia Atene 100 metri 11"8
100 metri hs Oro Oro 13"3
1970 Europei indoor Austria Vienna 60 metri hs Oro Oro 8"2
1971 Europei indoor Bulgaria Sofia 60 metri hs Oro Oro 8"1
Europei Finlandia Helsinki 100 metri hs Oro Oro 12"9
4×100 metri Argento Argento 43"6
1972 Giochi olimpici Germania Monaco 100 metri hs Bronzo Bronzo 12"90

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]