Karen McCluskey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Karen Simmons McCluskey
KarenMcCluskey.jpg
Universo Desperate Housewives
Lingua orig. Inglese
Autore Marc Cherry
1ª app. in L'amore è nell'aria
Ultima app. in Fine della storia
Interpretato da Kathryn Joosten
Voce italiana Cristina Grado
Data di nascita 1943
Professione pensionata
Parenti

Karen McCluskey (nata Simmons) è un personaggio della serie televisiva Desperate Housewives. Il ruolo è stato interpretato da Kathryn Joosten, che ha vinto due volte l'Emmy Award, nel 2005 e nel 2008, come migliore attrice non protagonista.

Il personaggio[modifica | modifica sorgente]

Nata nel 1943. Karen McCluskey viene introdotta nel telefilm come nemesi di Lynette Scavo. Inizialmente un personaggio secondario, Karen diventa, soprattutto nella quarta e nella quinta serie del telefilm, un personaggio fondamentale nella trama principale del racconto. Karen vive al 4358 di Wisteria Lane. Ha un rapporto particolare con Edie Britt, che lei stessa definisce "la sua migliore amica", nonostante ognuna delle due ami fare battute velenose sull'altra.

Ruolo all'interno della serie[modifica | modifica sorgente]

Prima stagione[modifica | modifica sorgente]

Karen compare a metà della prima stagione e viene presentata come una donna acida e scontrosa, specialmente nei confronti di Lynette e dei suoi figli. Tuttavia, nel corso degli episodi si scopre che in realtà è molto sola e che soffre ancora per la morte del figlio (scomparso all'età di 12 anni per una malattia). I suoi rapporti con il vicinato migliorano, e in alcune occasioni si offre come babysitter per i figli di Lynette.

Seconda stagione[modifica | modifica sorgente]

Pur non avendo ancora un ruolo chiave all'interno della serie, Karen compare in molti episodi, principalmente nel ruolo di babysitter.

Terza stagione[modifica | modifica sorgente]

Il ruolo di Karen acquista una maggiore rilevanza dopo la partenza di Bree per la luna di miele. Durante un black out, Parker Scavo scopre il cadavere di un uomo nel freezer di Karen: si scoprirà essere Gilbert, il marito della donna, da lei nascosto nel congelatore dopo la sua morte in quanto aveva dimenticato di cambiare i documenti che dichiarano la sua ex moglie beneficiaria della sua pensione. Dopo essere stata scoperta, Karen viene emarginata dal resto del vicinato, ma quando il mistero viene chiarito può nuovamente integrarsi nel gruppo.

Quarta stagione[modifica | modifica sorgente]

Karen è una delle prime a sospettare dei Mayfair quando si accorge che Dylan (di cui era stata la babysitter 16 anni prima) non ricorda nulla del suo passato a Wisteria Lane. Durante il tornado che sconvolge il quartiere nel nono episodio ospita controvoglia Lynette e la sua famiglia e, nell'episodio successivo, entra abusivamente in un campo da baseball per spargere le ceneri di Ida Greenberg, morta nel tentativo di salvare la vita agli Scavo. Inoltre si prende cura di Toby, il gatto dell'amica.

Quinta stagione[modifica | modifica sorgente]

Nella quinta stagione il personaggio di Karen assume un'importanza ancora maggiore, in quanto è la prima a sospettare del nuovo marito di Edie, Dave Williams. Dopo aver cercato di incastrarlo, rimane vittima dei piani dell'uomo, che riesce a farla ricoverare in ospedale dopo aver fatto credere a tutti che sia affetta da demenza senile. Karen stringe un'alleanza con la sorella Roberta per scoprire qualcosa sul passato di Dave, cosa che farà rischiare loro l'arresto. Nel corso della stagione viene anche evidenziata la sua particolare amicizia con Edie e in un episodio viene festeggiato il suo settantesimo compleanno.
Nei due episodi speciali della stagione (relativi alla morte di Eli Scruggs e Edie Britt), il personaggio di Karen è stato integrato maggiormente (con dei flashback tutti suoi, alla pari delle protagoniste) nel gruppo delle casalinghe, a discapito di Katherine Mayfair, che ha avuto un ruolo secondario.

Sesta stagione[modifica | modifica sorgente]

Nel corso della sesta stagione Karen conosce e si innamora di Roy Bender, un anziano dongiovanni. In seguito scopre di avere un cancro ai polmoni e si sottopone alle cure. Nel corso degli episodi riesce a guarire e il vicinato dà una festa in suo onore.

Settima stagione[modifica | modifica sorgente]

Karen continua il suo ruolo di personaggio secondario principale. Sempre in coppia con Roy viene rivelato essere l'unica testimone del fatto che Felicia Tillman fosse in realtà viva e vegeta.

Ottava stagione[modifica | modifica sorgente]

Nell'ultima stagione Karen contrae un cancro al cervello che ne determinerà la morte nel giro di poche settimane. Durante il processo a Bree per l'omicidio di Alejandro si prende la colpa dell'omicidio salvando la situazione, dato che di li a pochi giorni le sue precarie condizioni di salute ne determinerebbero la morte. Muore nell'ultimo episodio della serie, accanto al marito Roy che le permette di ascoltare un'ultima volta un 45 giri di "Wonderful Wonderful" di John Matis.

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione