Karaoke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la trasmissione televisiva condotta da Fiorello negli anni novanta, vedi Karaoke (programma televisivo).

Il karaoke (カラオケ?) è un fenomeno musicale diffusosi in tutto il mondo soprattutto dagli anni ottanta. Il suo nome risulta dall'unione tra la parola giapponese kara ( vuota?) e il termine ōkesutora (オーケストラ, ossia la pronuncia alla giapponese della parola di etimologia greca orchestra).

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Impianto karaoke
Un locale di karaoke ad Amburgo

Non si può trovare un vero e proprio inventore per questa forma di spettacolo. Alcuni lo fanno risalire a dei programmi televisivi degli USA degli anni sessanta, altri a delle tradizioni di spettacoli giapponesi dove il pubblico veniva coinvolto nelle performance sul palco. Si sa solo con certezza che il primo apparecchio karaoke fu inventato dal musicista giapponese Daisuke Inoue[1] a Kobe, nei primi anni settanta.[2]

Divenuto popolare in Giappone, il karaoke si diffuse poi, negli anni ottanta, in varie nazioni dell'Asia, dove nei locali pubblici gli avventori, su basi musicali preregistrate e con l'ausilio di schermi video su cui scorrevano a tempo le parole delle canzoni, si cimentavano nella prova di reinterpretare famose canzoni, con evidenti risultati esilaranti in taluni casi. Inoltre in molti anime giapponesi, nelle sigle comparivano i testi in hiragana, in modo da poterle cantare.

Questa moda attecchì rapidamente anche in altre parti del mondo e risvegliò l'interesse sia delle industrie di elettronica che sfornarono prodotti per questo uso specifico, sia a livello professionale che amatoriale per uso privato nelle feste, sia dell'industria musicale che non tardò a produrre le basi musicali per le canzoni più famose.

La diffusione di questo fenomeno portò indirettamente anche alla creazione del video CD, la cui prima versione era denominata Karaoke CD per sottolinearne l'uso precipuo. Ad oggi sono molti i professionisti che utilizzano specifici programmi per computer per creare i loro Karaoke.

I Software[modifica | modifica wikitesto]

Molti sono i software usati per la riproduzione e la creazione di file karaoke a partire da un brano MIDI o MP3. La diffusione di tali programmi, utilizzati ormai anche a livello professionale, ha preso piede dopo gli anni 2000 contribuendo al crollo delle vendite di macchine dedicate alla riproduzione del karaoke. Molti software hanno la possibilità di gestire più formati dedicati al karaoke, tra cui MIDI, MP3 o CD-G.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, il termine karaoke divenne popolare negli anni novanta, in seguito al successo di una fortunata trasmissione televisiva omonima condotta da Fiorello.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Who Invented the Karaoke Machine? Events-in-Music.com
  2. ^ Time 100:Daisuke Inoue, August 23-30, 1999 VOL. 154 NO. 7/8

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica