Kaniska canace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il grado storico di Blue Admiral della Royal Navy inglese, vedi Ammiraglio (Regno Unito).
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Kaniska canace
Ruritateha 06f1628sv.jpg
Kaniska canace
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
(clade) Ecdysozoa
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
(clade) Amphiesmenoptera
Ordine Lepidoptera
Sottordine Glossata
Infraordine Heteroneura
Divisione Ditrysia
(clade) Apoditrysia
(clade) Obtectomera
Superfamiglia Papilionoidea
Famiglia Nymphalidae
Sottofamiglia Nymphalinae
Tribù Nymphalini
Genere Kaniska
Moore, [1899]
Specie K. canace
Nomenclatura binomiale
Kaniska canace
(Linnaeus, 1763)
Serie tipo
Papilio canace
Linnaeus, 1763
Sinonimi

Kaniska canace oplentia
Tsukada, 1985
Kaniska canace oreas
Tsukada, 1985
Nymphalis canace
nom. nud.
Papilio canace
Linnaeus, 1763
Papilio kollina
Meerburgh, 1775
Polygonia canace
nom. nud.
Vanessa canace f. mandarina
Matsumura, 1939
Vanessa canace siphnos
Fruhstorfer, 1912
Vanessa glauconia
Motschulsky, 1860

Sottospecie
  • vedi testo

Kaniska canace (Linnaeus, 1763), nota in inglese anche come Blue Admiral, è un lepidottero appartenente alla famiglia Nymphalidae, diffuso nell'Asia orientale e meridionale. È l'unico rappresentante del genere Kaniska Moore, [1899].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Kaniska 315.jpg

Adulto[modifica | modifica wikitesto]

Gli adulti presentano tutti una pagina superiore delle ali di colore indaco-blu e nero ma è presente dimorfismo sessuale: i maschi presentano ali più grandi con un termen più marcato e due striature bianche sulla fascia subterminale, mentre le femmine hanno una decorazione azzurra più larga e interna all'ala stessa con un punto bianco nella zona pseudoapicale. In tutti gli esemplari, invece, la fascia terminale è di colore marrone scuro con striature più chiare simili alle foglie secche, che hanno funzione mimetica quando le ali sono chiuse.
Le antenne sono nere così come l'addome.

Uovo[modifica | modifica wikitesto]

Larva[modifica | modifica wikitesto]

Le larve si presentano con segmenti alternati arancio e bianco, con numerosi punti neri sui segmenti arancio e strisce nere sulla parte bianca. Le larve della specie haronica, invece, si presentano di colore rosso chiaro con punti bianchi con segmenti divisi di colore nero e viola con spine longitudinali di colore giallo.

Pupa[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie presenta un areale di tipo paleartico e orientale, comprendenso la Siberia meridionale, il Giappone occidentale, la Corea, Taiwan, le Filippine, e poi a sud fino all'India orientale, il Sikkim, lo Sri Lanka, la Thailandia, la Malaysia, Burma, Hong Kong e parte dell'Indonesia.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Periodo di volo[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Larva della sottospecie nojaponicum sotto una foglia di Smilax china

Le larve soprattutto a spese di specie come:

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

Vengono riconosciute tredici sottospecie:

  • Kaniska canace canace (Linnaeus, 1763) (Sikkim, India meridionale, Burma, Cina meridionale, Hong Kong)
  • Kaniska canace battakana (de Nicéville, 1896) (Sumatra)
  • Kaniska canace benguetana (Semper, 1888) (Luzon)
  • Kaniska canace charonia (Drury, 1770)
  • Kaniska canace charonides (Stichel, [1908]) (Fiume Ussuri)
  • Kaniska canace drilon (Fruhstorfer, 1912) (Taiwan)
  • Kaniska canace haronica (Moore, 1879) (Sri Lanka)
  • Kaniska canace ishima (Fruhstorfer, 1899) (Giappone)
  • Kaniska canace javanica (Fruhstorfer, 1912) (Giava, ?Bali, ?Lombok)
  • Kaniska canace maniliana (Fruhstorfer, 1912) (Borneo, ?Palau)
  • Kaniska canace muscosa (Tsukada & Nishiyama, 1979) (Sulawesi)
  • Kaniska canace nojaponicum (von Siebold, 1824) (Giappone)
  • Kaniska canace perakana (Distant, 1886) (?Thailandia, Malaysia)

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati riportati i seguenti sinonimi:

  • Kaniska canace oplentia Tsukada, 1985 - Locus typicus: Filippine (sinonimo eterotipico)
  • Kaniska canace oreas Tsukada, 1985 - Locus typicus: Filippine (sinonimo eterotipico)
  • Nymphalis canace nom. nud.
  • Papilio canace Linnaeus, 1763 - Amoenitates Acad., 6: 406 - Locus typicus: Cina orientale (sinonimo omotipico)
  • Papilio kollina Meerburgh, 1775 - Locus typicus: n.d. (sinonimo eterotipico)
  • Polygonia canace nom. nud.
  • Vanessa canace f. mandarina Matsumura, 1939 - Bull. biogeogr. Soc. Japan 9 (20): 356 - Locus typicus: Monti Murei (sinonimo eterotipico)
  • Vanessa canace siphnos Fruhstorfer, 1912 - in Seitz, Gross-Schmett. Erde 9: 527 - Locus typicus: Liu-Kiu, Filippine (sinonimo eterotipico)
  • Vanessa glauconia Motschulsky, 1860 - Locus typicus: Giappone (sinonimo eterotipico)

Galleria di immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Kükenthal, W. (Ed.), Handbuch der Zoologie / Handbook of Zoology, Band 4: Arthropoda - 2. Hälfte: Insecta - Lepidoptera, moths and butterflies in Kristensen, N. P. (a cura di), Handbuch der Zoologie, Fischer, M. (Scientific Editor), Teilband/Part 35: Volume 1: Evolution, systematics, and biogeography, Berlino, New York, Walter de Gruyter [1998], 1999, pp. x + 491, ISBN 978-3-11-015704-8, OCLC 174380917.
  • (EN) Scoble, M. J., The Lepidoptera: Form, Function and Diversity, seconda edizione, London, Oxford University Press & Natural History Museum [1992], 2011, pp. xi, 404, ISBN 978-0-19-854952-9, LCCN 92004297, OCLC 25282932.
  • (EN) Stehr, F. W. (Ed.), Immature Insects, 2 volumi, seconda edizione, Dubuque, Iowa, Kendall/Hunt Pub. Co. [1987], 1991, pp. ix, 754, ISBN 9780840337023, LCCN 85081922, OCLC 13784377.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]