Kalambaka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kalambaka
comune
Καλαμπάκα
Kalambaka – Veduta
Dati amministrativi
Stato Grecia Grecia
Periferia Tessaglia
Unità periferica Trikala
Territorio
Coordinate 39°42′N 21°38′E / 39.7°N 21.633333°E39.7; 21.633333 (Kalambaka)Coordinate: 39°42′N 21°38′E / 39.7°N 21.633333°E39.7; 21.633333 (Kalambaka)
Superficie 1 658 km²
Abitanti 22 853 (2001)
Densità 13,78 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 42200
Prefisso 24320
Fuso orario UTC+2
Targa TK
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Grecia
Kalambaka
Kalambaka – Mappa
Sito istituzionale

Kalambaka (in greco Καλαμπάκα) è un comune della Grecia situato nella periferia della Tessaglia (unità periferica di Trikala) con 22.853 abitanti secondo i dati del censimento 2001[1]

A seguito della riforma amministrativa detta piano Kallikratis in vigore dal gennaio 2011[2] che ha abolito le prefetture e accorpato numerosi comuni, la superficie del comune è ora di 1.565 km² e la popolazione è passata da 11.841[3] a 22.853 abitanti

Le meteore viste da Kalambaka

Kalambaka è una famosa meta turistica grazie alle meteore su cui sorgono numerosi monasteri ortodossi, che per la loro singolare presenza nel mondo sono diventati patrimonio dell'UNESCO. La città si trova al capolinea nord-occidentale dell'antica rete ferroviaria greca, ora facente parte dell'OSE

Storia[modifica | modifica sorgente]

La città è costruita dove anticamente sorgeva la piccola località di Aegina, ma fu conosciuto fin dal decimo secolo con in nome di Stagoi (Στάγοι), una fortezza bizantina. Del periodo medievale è sopravvissuta solamente "la cattedrale della dormizione". Il nome "Kalambaka" fu dato alla città sei o sette secoli più tardi; è di origine turca e significa "potente fortezza".
Il 27 agosto 1881 Kalambaka lasciò l'impero ottomano per unirsi al Regno di Grecia. Il 23 aprile 1943 una battaglia scoppiò tra gli abitanti del posto e i soldati occupanti dell'esercito italiano, causando la morte di 70 soldati.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Popolazione comuni greci. URL consultato il 2 marzo 2011.
  2. ^ piano Kallikratis. URL consultato il 2 marzo 2011.
  3. ^ Censimento 2001. URL consultato il 2 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia