Kaiser Alexander Garde-Grenadier-Regiment Nr. 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Insegna da spallina del 1º reggimento "Kaiser Alexander"

Il "Kaiser Alexander Garde-Grenadier-Regiment Nr. 1" (KAGGR1 o G Gren.R 1 oppure Alexandrine o Alexander Regiment) di Berlino fu uno dei reggimenti di più antica tradizione nell'esercito prussiano e poi tedesco.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le origini di questo reggimento risalgono al 1º maggio 1626 quando l'elettore Giorgio Guglielmo di Brandeburgo lo costituì con 3.000 soldati.

Esso venne utilizzato ampiamente solo a partire dall'Ottocento quando divenne un reggimento di granatieri al soldo degli zar di Russia che per tutto il secolo ne furono i comandanti. Esso venne impiegato nelle prime operazioni della rivoluzione del 1848 a Berlino per reprimere i moti e, sempre nella medesima campagna, il reparto prese parte ai combattimenti nello Schleswig ed a Dresda, occasione nella quale il reggimento si distinse particolarmente conquistando un cannone ai ribelli nemici.

Il reggimento ebbe fama anche durante la guerra del 1866 quando si scontrò con l'esercito imperiale nella battaglia di Sadowa, catturando la bandiera del secondo battaglione austriaco che venne in seguito donata alla Garnisonkirche di Potsdam, la cappella ufficiale del reggimento.

Nella guerra franco-prussiana il reggimento si distinse nella battaglia di Gravelotte il 18 agosto 1870 anche se la battaglia fu un vero disastro perché la compagnia venne quasi completamente decimata con la perdita di 820 uomini di cui 13 ufficiali. Malgrado questo il reggimento continuò ad avere un ruolo fondamentale nella battaglia di Le Bourget ed ancora a Sedan, nell'Assedio di Parigi a Tolosa ed a Drancy.

Durante la prima guerra mondiale il reggimento constava di 3.728 uomini, anche se alla fine del conflitto i soldati effettivi del reggimento erano 2.058. Gran parte delle perdite si registrò durante la prima battaglia della Marna ed in quella di Auvelais oltre che nelle Fiandre.

Il reggimento venne sciolto ufficialmente il 27 novembre 1918 con la caduta dell'Impero tedesco anche se un gruppo parallelo si creò dal 1919 col nome di 51º battaglione di fanteria, che venne ampiamente utilizzato in Baviera per la repressione dei moti comunisti scoppiati dopo la caduta della monarchia.

Capi del reggimento[modifica | modifica sorgente]

Comandanti in campo[modifica | modifica sorgente]

Militanti famosi[modifica | modifica sorgente]

Nelle schiere del 1º reggimento della guardia "Kaiser Alexander" militarono molte personalità cruciali della politica militare prussiana, in particolare nel XIX secolo:

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Deutsche Gesellschaft für Heereskunde
  • Klaus Schlegel: Aus der Geschichte des Kaiser Alexander Garde-Grenadier-Regiments Nr. 1. In: Zeitschrift für Heereskunde. 1971/72
  • v. Etzel: Kaiser Alexander Garde-Grenadier-Regiment Nr. 1. Berlin 1855
  • Thilo v. Bose: Das Kaiser Alexander Garde-Grenadier-Regiment Nr. 1 im Weltkriege 1914-1918. Zeulenroda 1932
  • v. Kries/v. Renthe: Geschichte des Kaiser Alexander Garde-Grenadier-Regiments Nr. 1. Berlin 1904
  • div. Regiments-, Bataillonsgeschichten und Stammlisten
  • Michael Elstermann: Das Kaiser Alexander Garde-Grenadier-Regiment Nr. 1 in: Zeitschrift für Heereskunde Nr. 428 April/Juni 2008

Collegamenti esterni (in tedesco)[modifica | modifica sorgente]