KAS (ciclismo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima squadra francese degli anni ottanta, vedi KAS-Canal 10.
KAS
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
La storica divisa gialloblù della KAS
La storica divisa gialloblù della KAS
Informazioni
Nazione Spagna Spagna
Debutto 1956
Dismissione 1980
Specialità Strada

La KAS era una squadra ciclistica maschile di ciclismo su strada spagnola, attiva tra il 1956 ed il 1980, per 25 anni consecutivi. Il main sponsor, la fabbrica di bibite KAS, rimase sempre lo stesso; mutò invece più volte il secondo sponsor.

Vinse per quattro volte la classifica generale della Vuelta a España, con Francisco Gabica (1966), José Manuel Fuente (1972, 1974) e José Pesarrodona (1976).

Storia[modifica | modifica sorgente]

I primi successi per la squadra arrivarono nel 1958, inclusa una tappa alla Vuelta a España. Nel 1959 venne messo sotto contratto Federico Bahamontes che, in quell'anno, ottenne sette successi, incluso il Tour de France. Tra il 1960 e il 1962 Antonio Karmany vinse per tre volte la classifica scalatori della Vuelta, imitato da Julio Jimenez nel 1964 e nel 1965.

Nel 1966, la squadra dominò la Vuelta, occupando i tre gradini del podio finale rispettivamente con Francisco Gabica (primo), Eusebio Vélez e Carlos Echeverría. I suoi corridori vinsero inoltre sei tappe su 18 e la classifica scalatori (con Gregorio San Miguel).[1] Nel 1971 venne comprato José Manuel Fuente, promettente venticinquenne. In cinque anni alla KAS Fuente vinse quattro volte la classifica scalatori al Giro d'Italia, oltre a nove tappe e al secondo posto generale nel 1972, dietro a Merckx. Vinse inoltre due Vuelte, nel 1972 e nel 1974, e tre tappe, mentre al Tour de France vinse due tappe, giungendo terzo nel 1973. Nel 1975 Fuente cambiò squadra.[2]

Nel 1976 la Vuelta venne vinta ancora da un corridore della KAS, José Pesarrodona. Nel 1979 la squadra divenne belga: arrivarono infatti un nuovo direttore sportivo, Robert Lelangue, e numerosi ciclisti. Tra essi Lucien Van Impe, già vincitore del Tour 1976, che conquistò una tappa al Tour di quell'anno.

Dopo la stagione 1980 l'azienda di bibite lasciò la sponsorizzazione, e il team si sciolse. La KAS tornò nel mondo del ciclismo nel 1986, come nuovo main sponsor di una squadra francese, la Skil-Sem, guidata da Jean de Gribaldy. Nel 1988 ci fu l'addio definitivo dello storico sponsor.

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Annuario[modifica | modifica sorgente]

Anno Codice Nome Cat. Biciclette Dirigenza
1957 - Spagna KAS-Royal Asport - ? Manager: -
Dir. sportivi: -
1958 - Spagna Boxing Club-KAS - ? Manager: Luis Goicoechea
Dir. sportivi: -
1959 - Spagna KAS - ? Manager: Luis Goicoechea
Dir. sportivi: -
1960 - Spagna KAS-Boxing Club - ? Manager: Luis Goicoechea
Dir. sportivi: -
1961 - Spagna KAS-Royal Asport - ? Manager: Luis Goicoechea, André Theillet
Dir. sportivi: -
1962 - Spagna KAS - ? Manager: Dalmacio Langarica
Dir. sportivi: -
1963 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica
Dir. sportivi: -
1964 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica
Dir. sportivi: -
1965 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica
Dir. sportivi: -
1966 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica
Dir. sportivi: -
1967 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica
Dir. sportivi: -
1968 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica
Dir. sportivi: -
1969 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica
Dir. sportivi: -
1970 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica
Dir. sportivi: -
1971 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica, Antonio Barrutia
Dir. sportivi: -
1972 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Dalmacio Langarica, Antonio Barrutia
Dir. sportivi: -
1973 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Eusebio Vélez, Antonio Barrutia
Dir. sportivi: -
1974 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Eusebio Vélez, Antonio Barrutia
Dir. sportivi: -
1975 - Spagna KAS-Kaskol - ? Manager: Eusebio Vélez, Antonio Barrutia
Dir. sportivi: -
1976 - Spagna KAS-Campagnolo - ? Manager: Eusebio Vélez, Antonio Barrutia
Dir. sportivi: -
1977 - Spagna KAS-Campagnolo - ? Manager: Eusebio Vélez, Antonio Barrutia
Dir. sportivi: -
1978 - Spagna KAS-Campagnolo - ? Manager: Eusebio Vélez, Antonio Barrutia
Dir. sportivi: -
1979 - Belgio KAS-Campagnolo - ? Manager: Eusebio Vélez, Robert Lelangue
Dir. sportivi: -

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

Partecipazioni: (1958, 1959, 1960, 1961, 1962, 1963, 1964, 1965, 1966, 1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972, 1973, 1974, 1975, 1976, 1977, 1978, 1979)
Vittorie di tappa: 59
1958 (Fausto Iza)
1959 (Karmany, Bahamontes, San Emeterio)
1960 (Antonio Karmany)
1961 (Antonio Karmany)
1962 (Antonio Barrutia, José Segu)
1963 (2 Barrutia, Uriona, Pacheco)
1964 (2 Barrutia, 2 Jiménez, Vélez, Stolker)
1965 (Jimenez, Echeverría, 2 Martin)
1966 (Uriona, Echeverría, San Miguel, Momeñe, del Moral, Gabica)
1968 (José Pérez Francés)
1969 (San Miguel, Jiménez, Del Moral)
1971 (José Antonio González)
1972 (2 Perurena, 2 Lasa, González, Fuente, Manzaneque)
1973 (Domingo Perurena)
1974 (2 Perurena, 2 Fuente, Santisteban, Uribezubia)
1975 (Perurena, 2 Lasa, Menéndez)
1976 (González, Carril)
1977 (José Nazabal)
1978 (2 Domingo Perurena, 2 José Enrique Cima)
1979 (Lucien Van Impe, Bernardo Alfonsel)
Vittorie finali: 4
1966 (Francisco Gabica)
1972 (José Manuel Fuente)
1974 (José Manuel Fuente)
1976 (José Pesarrodona)
Altre classifiche: 12
1961 Scalatori (Antonio Karmany)
1962 Scalatori (Antonio Karmany)
1964 Scalatori (Julio Jiménez)
1965 Scalatori (Julio Jiménez)
1966 Scalatori (Gregorio San Miguel)
1972 Punti (Domingo Perurena)
1972 Scalatori (José Manuel Fuente)
1974 Punti (Domingo Perurena)
1975 Punti (Miguel María Lasa)
1975 Scalatori (Andrés Oliva)
1976 Scalatori (Andrés Oliva)
1979 Scalatori (Felipe Yáñez)

Campionati nazionali[modifica | modifica sorgente]

Strada
In linea: 1964 (Jiménez); 1965 (Gómez del Moral); 1970 (González); 1973 (Perurena); 1974 (Carril); 1975 (Perurena); 1978 (Heredia)
In salita: 1959 (Bahamontes); 1960 (Quiles); 1964 (Galera); 1966 (Uriona); 1968 (Angulo); 1972 (Lasa); 1973 (Lazcano); 1976 (Nazábal); 1977 (Oliva)
In linea: 1974 (Fernando Mendes)
Cronometro: 1974 (Fernando Mendes)
Cross
1972, 1973, 1976 (Basualdo); 1977 (Albeniz); 1980 (Mayora)
1974 (Peter Frischknecht)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (ES) Vuelta a España 1966, www.lavuelta.com. URL consultato il 01-10-2008.
  2. ^ Profilo di José Manuel Fuente Lavandera, www.sitodelciclismo.it. URL consultato il 01-10-2008.
ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo