Kōji Wakamatsu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Kōji Wakamatsu (若松孝二 Wakamatsu Kōji?) (Wakuya, 1º aprile 1936Tokyo, 17 ottobre 2012) è stato un regista giapponese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studia agraria in un liceo di Tokyo dove poi inizia a lavorare come operaio e fattorino. La sua affiliazione ad una gang della yakuza gli costa la prigione. Esce dal carcere a 23 anni ed entra nell'industria televisiva come assistente alla regia. Esordisce nel cinema con produzioni pulp e di genere Pinku eiga (film pornografici softcore).

Autore di decine di film erotico-pulp dall'inizio degli anni sessanta (Su su per la seconda volta vergine), fondatore, nel 1965, della factory cinematografica "Wakamatsu Production", è uno degli autori di spicco della scuola pulp-poliziesca giapponese degli anni sessanta-settanta e annovera nella sua filmografia titoli che vanno al di là del genere per penetrare una più profonda e morbosa riflessione umana (Embrione, 1966).

Nel 1976 ha prodotto il film erotico di Nagisa Oshima Ecco l'impero dei sensi. Ha girato oltre cento film.

È morto il 17 ottobre 2012 all'età di 76 anni in un ospedale di Tokyo, dove era stato ricoverato cinque giorni prima dopo essere stato investito da un taxi.[1]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 若松孝二監督が死去…12日、タクシーにはねられ入院, Yomiuri Shimbun

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Boari Nicola, Wakamatsu Koji, Il Piacere Della Distruzione, Alessandria, Falsopiano Edizioni, 2012. ISBN 8889782404

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49165914 LCCN: nr2002035694