Justine Lévy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Justine Lévy

Justine-Juliette Lévy (Francia, 27 settembre 1974) è una scrittrice francese.

Justine-Juliette Lévy è la figlia maggiore di prime nozze del filosofo, scrittore e intellettuale francese Bernard-Henri Lévy. Vive a Parigi dove lavora come editor per un'importante casa editrice. Il suo primo romanzo è del 1995 Le rendez-vous (Incontro) ed è stato pubblicato in italiano dall'editore Frassinelli nel 2005.

Nel 1995 sposa Raphaël Enthoven, figlio del miglior amico di suo padre. Il matrimonio entra quasi subito in crisi fino alla traumatica separazione: Enthoven la abbandona per la modella e cantante Carla Bruni. Profondamente segnata dalla disastrosa esperienza matrimoniale, Lévy ricorre alle anfetamine. Solo dopo alcuni anni rende pubblici i suoi problemi proprio attraverso il suo primo romanzo che è autobiografico. Nel 2004 esce in Francia il secondo romanzo Rien de Grave (Niente di grave) che attira subito l'attenzione dei media. Si aggiudica il Prix Littéraire Le Vaudeville e scala le classifiche europee dei bestseller fermandosi soltanto di fronte al super-bestseller The Da Vinci Code (Il codice Da Vinci). In Italia il libro viene tradotto nel 2005 sempre da Frassinelli. Nel 2006 esce una riedizione presso Sperling & Kupfer.

Il suo attuale compagno è l'attore Patrick Mille con il quale ha avuto due figli, una femmina ed un maschio.

Justine Lévy è attualmente impegnata nella stesura del suo terzo romanzo.

Libri[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 51791085 LCCN: n97026667

letteratura [[Portale:letteratura|Portale Letteratura]]