Jussi Hautamäki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jussi Hautamäki
Jussi Hautamaeki - WC Zakopane - 27-01-2008.JPG
Jussi Hautamäki a Zakopane nel 2008
Dati biografici
Nome Jussi Heikki Hautamäki
Nazionalità Finlandia Finlandia
Salto con gli sci Ski jumping pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra Puijon Hiihtoseura
Ritirato 2009
Palmarès
Mondiali juniores 0 2 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Jussi Heikki Hautamäki (Oulu, 20 aprile 1979) è un ex saltatore con gli sci finlandese.

È fratello di Matti, a sua volta saltatore con gli sci di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ai Mondiali juniores del 1997 vinse due argenti, uno individuale e uno di squadra. In carriera prese parte a un'edizione dei Campionati mondiali, Oberstdorf 2005 (4° nella gara a squadre il miglior risultato).

In Coppa del Mondo esordì il 30 dicembre 1995 a Oberstdorf (39°), ottenne il primo podio il 19 gennaio 2001 nella gara a squadre di Park City (2°) e la prima vittoria il 2 febbraio successivo a Willingen, sempre in una gara a squadre. Per quanto riguarda le gare individuali, il suo miglior piazzamento è stato il terzo posto conquistato il 27 gennaio dello stesso anno a Sapporo; meglio di lui nell'occasione fecero Adam Małysz e Wolfgang Loitzl.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Mondiali juniores[modifica | modifica sorgente]

  • 2 medaglie:
    • 2 argenti (trampolino normale, gara a squadre a Canmore 1997)

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 15º nel 2001
  • 8 podi (1 individuale, 7 a squadre):
    • 2 vittorie (a squadre)
    • 4 secondi posti (a squadre)
    • 2 terzi posti (1 individuale, 1 a squadre)

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Località Nazione Trampolino
2 febbraio 2001 Willingen Germania Germania Mühlenkopf K120
(con Ville Kantee, Jani Soininen e Risto Jussilainen)
17 marzo 2001 Planica Slovenia Slovenia Letalnica K185
(con Veli-Matti Lindström, Tami Kiuru e Risto Jussilainen)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sito personale di Matti Hautamäki. URL consultato il 27 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]