Jump-cut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il jump-cut è un termine utilizzato nell'ambito del montaggio di un filmato per indicare il taglio della parte centrale di un'inquadratura lasciandone quindi le parti iniziale e finale, senza che tra loro ci sia continuità temporale: altrimenti chiamato taglio in asse. Gli oggetti in movimento paiono saltare da una posizione all'altra.

I jump cut sono dei veri e propri salti, inquadrature tagliate, dove non ci si preoccupa di usare raccordi classici, ma neppure falsi raccordi; si usa semplicemente una ellissi temporale.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema