Julio Valentín González

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Julio González
Dati biografici
Nome Julio Valentín Ferreira González
Nazionalità Paraguay Paraguay
Altezza 191 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Presidente Hayes Presidente Hayes
Carriera
Giovanili
Nacional Nacional
Guarani Guaraní
Squadre di club1
2000-2001 Guarani Guaraní 29 (17)
2001-2002 Vicenza Vicenza 0 (0)
2002 Huracan Huracán 10 (1)
2002-2003 Vicenza Vicenza 0 (0)
2003-2004 Tacuary Tacuary 15 (6)
2004 Nacional Nacional 12 (5)
2004-2006 Vicenza Vicenza 40 (11)
2007 Tacuary Tacuary 3 (0)
2008 Presidente Hayes Presidente Hayes 0 (0)
Nazionale
2001-2004 Paraguay Paraguay 5 (1)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Atene 2004
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 maggio 2007
« Sono tre le cose fondamentali che mi hanno fatto andare avanti: Dio, la famiglia ed i miei amici...se hai queste tre cose è facile raggiungere qualsiasi obbiettivo...ed ogni ostacolo diventa superabile »
(Julio González, prima del suo ritorno in campo dopo 2 anni)

Julio Valentín Ferreira González (Asunción, 26 agosto 1981) è un ex calciatore paraguaiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Acquistato dal Vicenza Calcio nel 2001, dopo essersi messo in mostra nel Guaraní (10 reti in 12 presenze), nel gennaio del 2002 fa ritorno alla squadra di provenienza.

Rientrato nella stagione 2002-2003, non disputa nessuna gara ufficiale con l'allora allenatore Andrea Mandorlini, e gioca con la formazione Primavera nel campionato di categoria. Ritornato in Sudamerica, milita per due stagioni nel Tacuary e successivamente nel Nacional Asunción.

Rientrato nuovamente al Vicenza, col passare del tempo conquista la fiducia del mister Giancarlo Camolese, trovando, a suon di gol, un posto da titolare nella formazione biancorossa. Nel dicembre del 2005 è difatti il miglior marcatore della squadra e uno dei migliori bomber della Serie B con 8 gol in 15 presenze.

Dopo l'incidente che gli ha fatto perdere il braccio sinistro, dal marzo del 2007 è tornato ad allenarsi col Vicenza, e il suo rientro era previsto per giugno del 2007, ma non ha mai ottenuto l'idoneità all'attività sportiva agonistica.

Considerato il fatto che in Italia potrebbe giocare solamente a livello dilettantistico, nel luglio 2007 fa ritorno nel campionato del Paraguay nelle file del Tacuary, dove, il 16 novembre 2007 torna a calcare i campi da gioco, nello scontro tra Tacuary e Olimpia Asunción.

Nel 2008 viene ingaggiato dal Presidente Hayes.

Ancora oggi è molto amato e stimato dai tifosi vicentini di cui resta un idolo.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto la medaglia d'argento alle Olimpiadi di Atene 2004.

L'incidente[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 dicembre 2005, in seguito ad un incidente automobilistico, in cui viene coinvolto insieme al compagno argentino Gerardo Ruben Grighini, viene ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Padova, (tra l'altro gli sono effettuate una trentina di trasfusioni nelle prime 24 ore) dove, il 17 gennaio 2006, in seguito a gravi complicazioni, i medici sono costretti ad amputargli il braccio sinistro.

Da allora sono moltissime le manifestazioni di solidarietà provenienti dal mondo sportivo, compresa una visita di Alex Zanardi, che a suo tempo, si trovò a sostenere una simile vicenda.

Attualmente viene e verrà sottoposto a diversi interventi per una completa riabilitazione del braccio destro, e per l'applicazione di una protesi a quello sinistro, il tutto con l'obiettivo, come da lui stesso dichiarato, di ritornare un giorno a giocare a calcio.

Nel dicembre del 2006 riceve il premio "Il bello del calcio", istituito da La Gazzetta dello Sport per ricordare Giacinto Facchetti e in particolare i suoi valori morali.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Ha partecipato come ospite protagonista ad una puntata della trasmissione Il bivio - Cosa sarebbe successo se..., condotta da Enrico Ruggeri. Attualmente è il coordinatore di Inter Campus in Paraguay.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Atene 2004