Julij Michajlovič Šokal'skij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Julij Michajlovič Šokal'skij

Julij Michajlovič Šokal'skij, in russo: Юлий Михайлович Шокальский? (San Pietroburgo, 5 ottobre 1856[1]Leningrado, 26 marzo 1940), è stato un geografo, oceanografo e cartografo russo. Presidente della Società geografica russa dal 1917 al 1931.

La mappa dell'Impero russo eseguita da Šokal'skij nel 1914.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nipote di Anna Kern (nota per essere stata l'amante di Puškin[2]), si diplomò come guardiamarina, nel 1877, presso il Corpo navale dei cadetti (Морской кадетский корпус) per completare poi i suoi studi all'Accademia navale Kuznecov (Военно-морская академия имени Н. Г. Кузнецова[3]) di San Pietroburgo, nel 1880. Fece la sua carriera nella Marina imperiale russa contribuendo a istituire l'Osservatorio navale di Sebastopoli e raggiungendo il grado di tenente-generale (ammiraglio di squadra) nel 1912. Allo stesso tempo, sviluppò interesse per la limnologia e la meteorologia e divenne l'autore russo più prolifico in questi campi, pubblicando circa 300 articoli. La sua più importante monografia è Oceanografia (Океанография, 1917)[4][5], una raccolta di lezioni dove esamina il collegamento tra la meteorologia e l'idrologia e sottolinea l'importanza di monitorare i fenomeni marini al fine di comprendere i cambiamenti globali del clima. Per questa opera è stato premiato dall'Accademia russa delle scienze nel 1919 e dall'Accademia francese delle scienze nel 1923. Šokal'skij ha insistito sulla distinzione tra oceanografia e idrografia e ha introdotto il concetto di "oceano globale"[6].

È stato membro della Società geografica russa durante la presidenza di Pëtr Petrovič Semënov-Tjan-Šanskij, alla cui morte, nel 1914, era subentrato Nikolaj Michajlovič Romanov e, dal 1904, membro nella Royal Geographical Society. Nel 1917, dopo la rivoluzione di febbraio, Michajlovič cedette il potere e Šokal'skij fu messo a capo della Società geografica russa, e mantenne il suo posto fino al 1931.

Dal 1897 è stato impegnato per quattro anni in ricerche al lago Ladoga. Ha preparato nel 1914 la mappa dell'Impero russo. Ha lavorato all'introduzione del sistema internazionale dei fusi orari (l'ora convenzionale è stata introdotta nella Russia sovietica nel 1919). Presso l'Accademia Navale, ha continuato ad insegnare fino al 1930.

Francobollo sovietico da 40 copechi dedicato a Šokal'skij

Luoghi che portano il suo nome[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Oppure il 17 ottobre.
  2. ^ Anna Petrovna Kern (1800-1879)
  3. ^ Военно-морская академия им. Адмирала Флота Советского Союза Н.Г. Кузнецова
  4. ^ (EN) Oceanology
  5. ^ (RU) Океанография (L'opera completa in lingua russa)
  6. ^ In inglese "World Ocean"[1]
  7. ^ "Академик Шокальский" НЭС АНИИ, 1939—1943
  8. ^ AKADEMIK SHOKALSKIY

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 32298848 LCCN: n84802199

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie