Julidochromis regani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Julidochomis regani
Julidochromis regani.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Cichlidae
Sottofamiglia Pseudocrenilabrinae
Genere Julidochromis
Specie J. regani
Nomenclatura binomiale
Julidochromis regani
Poll, 1942

Julidochromis regani (Poll, 1942) è una specie di pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Cichlidae, endemica del lago Tanganica.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Rispetto alle altre specie del suo genere mostra un areale più esteso: si può trovare in diverse zone del lago, in Burundi, Tanzania, Zambia e Zaire, sia in zone con fondali rocciosi o ricchi di ciottoli sia dove essi incontrano la sabbia.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È la specie di Julidochromis che mostra la taglia maggiore, potendo raggiungere i 15 cm di lunghezza. 

Allevamento in acquario[modifica | modifica sorgente]

Il suo allevamento può essere difficoltoso perché in natura si nutre di invertebrati di piccole dimensioni che trova all’interno della copertura biologica delle rocce. Come per altre specie, quindi, è necessaria, per gli esemplari di cattura, un’acclimatazione di alcuni mesi con cibo vivo prima di abituarlo ad accettare mangimi e surgelato. Le differenze fra i sessi sono irrilevanti e può anch’esso riprodursi deponendo molte uova (circa 300) ogni 4-6 settimane, o un numero ristretto (fino a 20) anche ogni 10 giorni. I piccoli, dopo il riassorbimento del sacco vitellino, possono essere nutriti con infusori, naupli di artemia, piccolissime daphnie e Cyclops. È probabilmente la specie più difficile da allevare, ed è possibile trovarne in commercio sia una sottospecie (J. regani affinis) che una varietà geografica (J. regani “Kipili”). 

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • P. Brichard: Book of Chiclid and All the Other Fishes of Lake Tanganyka” (1989) – T.F.H., Neptune City, NY
  • A. Konings: “Tanganyka Chiclids in their Natural Habitat” (1998) – Cichlid Press, Marsiglia
  • A. Konings: “Back to Nature. Guida ai Ciclidi del Tanganica” (1996) – Aquarium Oggi Edizioni, Bologna
  • A. Konings, H. W. Dieckoff: “Tanganyka Segrets” (1992) – Cichlid Press, Marsiglia
  • W. Staeck, H. Linke: “Ciclidi dell’Africa orientale“ (1994) – Tetra-Verlag, Merle, Germania

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci