Julian Bell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Julian Heward Bell (4 febbraio 190818 luglio 1937) è stato un poeta e scrittore inglese, figlio di Clive e Vanessa Bell, la sorella maggiore di Virginia Woolf. Lo scrittore Quentin Bell è stato il fratello minore, dell'autrice e pittrice Angelica Garnett. Il suo rapporto con la madre è esplorato nel romanzo di Susan Sellers Vanessa e Virginia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bell è cresciuto principalmente a Charleston, Sussex. Fu educato a Leighton Park School e al King's College (Cambridge), dove ha aderito al movimento degli Apostoli. Dopo la laurea ha lavorato ad un collegio di borse, senza successo. Nel 1935 si recò in Cina, ricoprendo la cattedra di lingua inglese alla Wuhan University. Ha scritto le lettere che descrivono il suo rapporto con un amante sposata, K.; l'identità di questa donna è diventata una questione delicata quando la scrittrice contemporanea Hong Ying ha pubblicato un romanzo intitolato K.: The Art of Love (K.: l'arte dell'amore) nel 1999. Tuttavia dopo un processo nel 2002 il libro è stato dichiarato da un tribunale cinese come diffamante ed è stato riscritto e ripubblicato dall'autore l'anno successivo con il titolo L'amante inglese.

Nel 1937 Bell ha preso parte alla guerra civile spagnola e ne rimase ucciso. Il figlio di Quentin Bell, nipote di Julian ha avuto lo stesso nome dello zio in suo onore. Julian Bell Jr. è l'autore di un romanzo intitolato Mirror of the World: A New History of Art del 2007 (Specchio del Mondo: Un nuovo Storia dell'arte).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Winter Movement (1930) poema
  • We Did Not Fight: 1914-18 Experiences of War Resisters (1935) editore
  • Work for the Winter (1936) poema
  • Essays, Poems and Letters (1938) edito da Quentin Bell

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 25676354 LCCN: n83148398