Julia Faye

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Julia Faye nel 1923

Julia Faye (Richmond, 24 settembre 1893Hollywood, 6 aprile 1966) è stata un'attrice cinematografica statunitense. Scoperta dal regista Christy Cabanne, lavorò nel cinema muto, entrando a far parte degli attori della compagnia di Cecil B. DeMille, passando poi a ruoli di caratterista e di contorno fino al 1958. La sua ultima apparizione su uno schermo fu nel 1963 in tv, nella serie di Perry Mason.

La carriera[modifica | modifica sorgente]

Julia, da St. Louis nel Missouri, si recò nel 1916 a Hollywood in visita da amici. Durante un giro agli stabilimenti cinematografici, venne presentata al regista Christy Cabanne: i due, entrambi di Saint Louis, fecero amicizia, scoprendo di aver abitato per anni praticamente porta a porta. Cabanne riuscì a convincere la madre di Julia, piuttosto titubante al riguardo, a lasciar recitare la figlia.

Julia Faye è apparsa più di ogni altra attrice nei film di Cecil B. DeMille. È apparsa in molti dei suoi film muti e in ogni pellicola da La via dei giganti (Union Pacific) del 1939 in poi. Fuori dalla schermo, era l'amante di DeMille e anche quando la loro relazione finì, il regista continuò a farla recitare nei suoi film.

Julia Faye morì a Hollywood il 6 aprile 1966 all'età di 73 anni.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 31566553