Jugendstil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph Maria Olbrich, Mathildenhöhe, Darmstadt.
Casa Behrens a Darmstadt.
la Mathildenhöhe con la sua torre.

Jugendstil è il nome che presero in Germania le espressioni artistiche dell'Art Nouveau, dal nome di una rivista di Monaco (Jugend, "Giovinezza", fondata nel 1886) che contribuì a diffondere il nuovo linguaggio artistico, soprattutto nel campo della grafica e delle arti applicate. Il termine venne usato per la prima volta nel 1899 sulla rivista "Insel".

Spesso con il nome Jugendstil si ricomprendono anche le espressioni artistiche nate nello stesso periodo in altri paesi del Nord Europa ed in Austria; questo dimostra l'intenso contatto culturale tra Vienna e Monaco.

Il modernismo in Germania fu influenzato dall'Art Nouveau franco-belga (Henry van de Velde fu attivo in Germania dal 1893), ma anche dal movimento inglese Arts and Crafts. Una stretta relazione vi fu con la Secessione Viennese, che a sua volta prese il nome Secession dal movimento sorto a Monaco nel (1892) (Secessione di Monaco) e successivamente nel (1893) a Berlino (Secessione di Berlino) che possono considerarsi parte integrante dello Jugendstil. Artisti e architetti austriaci furono attivi in Germania.

I centri di diffusione dello Jugendstil furono molti, oltre a Monaco, dove furono attivi Hermann Obrist, Richard Riemerschmid, Ferdinand Hodler e altri artisti che portarono al massimo sviluppo le tendenze floreali e fitomorfe, soprattutto nella grafica e le arti applicate. A Berlino operò prevalentemente l'architetto August Endell. A Weimar fu attivo il belga Henry van de Velde. A Karlsruhe Hermann Billing e lo svizzero Karl Moser.

A Darmstadt vennero realizzate le opere architettoniche di maggior rilievo; infatti nel 1899 il granduca Ernesto Luigi d'Assia fondò una famosa colonia di artisti, la Mathildenhöhe, con l'intento di farne un centro di diffusione di produzione artigianale e artistica d'avanguardia, chiamandovi a lavorare tra gli altri Bernhard Hoetger, Patriz Huber, Hans Christiansen, Peter Behrens e Joseph Maria Olbrich che realizzò l'edificio che accoglieva le attività artistiche e le esposizioni e la famosa torre "delle nozze".

Erede dello Jugenstil nel campo delle arti applicate fu il Deutscher Werkbund, fondato a Monaco nel 1907 e animato da Peter Behrens, anche se nello Jugendstil ha le sue radici anche l'Espressionismo[1].

Riviste[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Renato De Fusco, L'idea di architettura: storia della critica da Viollet-Le-Duc a Persico, 2003, pag. 100. ISBN 8846450043