Judo Boy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kurenai Sanshirō
manga
Titolo orig. 紅三四郎
(Kurenai Sanshirō)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Tatsuo Yoshida
Editore Shogakukan
1ª edizione 1968
Collanaed. Shōnen Sunday
Target shōnen
Genere spokon
Judo Boy
serie TV anime
Judo boy
Judo boy
Titolo orig. 紅三四郎
(Kurenai Sanshirō)
Regia Ippei Kuri
Regia ep. Hisayuki Toriumi
Soggetto Jinzo Toriumi
Dir. artistica Mitsuki Nakamura
Studio Tatsunoko
Musiche Nobuyoshi Koshibe
Rete Fuji TV
1ª TV 2 aprile 1969 – 24 settembre 1969
Episodi 26 (completa)
Distributore it. Doro TV Merchandising
Reti it. Telemontecarlo, Sitcom 1 (repliche dall'8 gennaio 2007), Cooltoon, YouTube (streaming su internet sul canale Mondo TV - A tutto sport, pubblicato dal 10/12/2013)
1ª TV it. 1980
Episodi it. 26 (completa)
Direzione dopp. it. Antonia Forlani

Judo Boy (紅三四郎 Kurenai Sanshirō?) è un manga giapponese creato da Tatsuo Yoshida nel 1968 e pubblicato in patria dalla Shogakukan sulla rivista Shōnen Sunday. Dalla serie è stato tratto nello stesso anno un anime di 26 episodi prodotto da Tatsunoko e trasmesso da Fuji TV, giunto in Italia nel 1980 e trasmesso su Telemontecarlo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sanshiro Kurenai è un giovane esperto d'arti marziali che pratica il judo, allievo della scuola paterna; gira il mondo su una moto alla ricerca dell'uomo che gli ha assassinato il padre, per vendicarsi. Viene accompagnato da un orfano di nome Ken e dal suo fedele cane Bobo.

Un giorno il padre di Sanshiro, un ammirato maestro di judo e fondatore della scuola che porta il suo nome, viene sconfitto ed ucciso durante un duello (o un agguato a sorpresa) da un rivale più esperto. Al suo arrivo il ragazzo trova il padre gravemente ferito, ormai senza più alcuna speranza di poter sopravvivere. Unico indizio ch'egli trova nel luogo del delitto è un occhio di vetro vicino al cadavere del padre: ciò dimostrerebbe che colui che ha assassinato il padre aveva un occhio solo. Così, dopo aver superato un primo momento d'angoscia e sconforto, si mette in viaggio alla ricerca "dell'uomo con un occhio solo".

Tutte le sue successive avventure ruotano attorno a tal ricerca ossessiva da parte di Sanshiro.

Molti dei "cattivi" da lui combattuti nel corso della serie hanno un occhio solo oppure un occhio nascosto da una benda. Quando combatte indossa un keikogi, un vistoso kimono rosso fattogli dalla madre, che solleva vivacemente in aria prima di stringerlo in vita con una nera cintura e dar inizio ad ogni combattimento.

In ogni episodio, o quasi, incontra anche qualche bella ragazza che vorrebbe trattenerlo con sé, dopo esser stata da lui salvata: lo lascerà andare (pur a malincuore)... egli deve seguire il suo destino, non può fermarsi o cedere al mondo della vita quotidiana.

Purtroppo questo anime non verrà mai completato, nell'ultima puntata infatti Sanshiro aiuta la ragazza e continua la sua ricerca dell'"uomo da un occhio solo".

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore giapponese Doppiatore italiano
Sanshiro Kurenai Ikuo Nishikawa Renzo Stacchi
Max Giorgio Locuratolo
Luna Liliana Sorrentino
Ken Azumato Kenbo Marco Guadagno
Riccardo Rossi
Mayuri Rosalinda Galli
Tamir Vittorio Guerrieri
Narratore Kenji Utsumi Massimo Foschi

Sigla italiana[modifica | modifica wikitesto]

La sigla italiana dal titolo Judo Boy è stata incisa dai Judo Boy, scritta da Andrea Lo Vecchio su musica e arrangiamento di Detto Mariano[1].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 L'invincibile nemico
「紅の風雲児(嵐の風雲児)」 - kurenai no fūunji (arashi no fūunji)
2 aprile 1969
2 L'uomo del grattacielo
「摩天楼の片目」 - matenrō no katame
9 aprile 1969
3 La sfida dei gatti selvaggi
「猫魔族の挑戦」 - nekoma zoku no chōsen
16 aprile 1969
4 Il sigillo del re
「燃ゆる大平原(燃える大平原)」 - moyu ru daiheigen (moe ru daiheigen)
23 aprile 1969
5 Il momento della verità
「荒野の暴れん坊」 - kōya no abarenbō
30 aprile 1969
6 La mortale "stella a croce"
「必殺!紅十字星」 - hissatsu! kurenai jūji hoshi
7 maggio 1969
7 L'oro spagnolo
「海の虎・ハリマオ(海の虎(ハリマオ)」 - umi no tora. harimao (umi no tora (harimao)
14 maggio 1969
8 I super uomini ombra
「魔の超人マシン」 - ma no chōjin mashin
21 maggio 1969
9 Duello sulla neve
「白銀の対決」 - hakugin no taiketsu
28 maggio 1969
10 Il castello di Sandoria
「幻の独眼帝王」 - maboroshi no dokugan teiō
4 giugno 1969
11 I guerrieri del Kilimangiaro
「キリマンジャロの戦士」 - kirimanjaro no senshi
11 giugno 1969
12 Duello al tramonto
「夕陽の決闘(夕陽の決斗)」 - yūhi no kettō (yūhi no ketsu to)
18 giugno 1969
13 Appuntamento con la morte
「紅脱出作戦」 - kurenai dasshutsu sakusen
25 giugno 1969
14 Gli allievi dei killers
「殺し屋オリンピック」 - koroshiya orinpikku
2 luglio 1969
15 Il cane giustiziere
「決死の復讐犬」 - kesshi no fukushū inu
9 luglio 1969
16 Sul fondo del mare
「地獄の三四郎」 - jigoku no sanshirō
16 luglio 1969
17 Il generale Guercio
「片目の鬼将軍」 - katame no oni shōgun
23 luglio 1969
18 Il fantasma del castello
「墓場をあばけ」 - hakaba woabake
30 luglio 1969
19 Il denaro o l'amicizia
「裏切りの報酬」 - uragiri no hōshū
6 agosto 1969
20 L'occhio della tigre (prima parte)
「片目の白虎(前編)」 - katame no byakko (zenpen)
13 agosto 1969
21 L'occhio della tigre (seconda parte)
「片目の白虎(後編)」 - katame no byakko (kōhen)
20 agosto 1969
22 Gli abitanti del sottosuolo
「必殺マグマ流」 - hissatsu maguma ryū
27 agosto 1969
23 La forca o la verità
「三四郎絶体絶命」 - sanshirō zettaizetsumei
3 settembre 1969
24 Il colpo mortale
「極意 天地崩し(極意天地崩し)」 - gokui tenchi kuzushi (gokui tenchi kuzushi)
10 settembre 1969
25 Il villaggio delle scimmie
「狼人殺法(猿人殺法)」 - ookami nin sappō (enjin sappō)
17 settembre 1969
26 La ragazza intrepida
「秘剣美少女」 - hi tsurugi bishōjo
24 settembre 1969

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Judo boy - Sigla, tds.sigletv.net.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga