Juan de la Cierva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juan de la Cierva

Juan de la Cierva y Codorníu (Murcia, 21 settembre 1895Croydon, 9 dicembre 1936) è stato un ingegnere ed imprenditore spagnolo, fondatore nel 1925 della Cierva Autogyro Company e considerato uno dei pionieri dell'aviazione.

Il suo nome è legato all'invenzione dell'autogiro, un velivolo di nuova concezione che univa le caratteristiche di un normale aeroplano a quelle del futuro elicottero, e che perfezionò dal 1919, anno in cui volò per la prima volta un prototipo del nuovo velivolo, fino al 1936, anno in cui trovò la morte in un incidente di volo, all'Aeroporto di Croydon.

Nel 1925, dopo una dimostrazione organizzata per l'Air Ministry britannico interessato ai suoi studi, fonda con la collaborazione dell'imprenditore scozzese James G. Wier l'azienda che prenderà il suo nome, la Cierva Autogyro Company e che fornirà velivoli sia per uso civile che militare, questi ultimi utilizzati dalla Royal Air Force come osservatori e ricognitori.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Peter W. Brooks: Cierva Autogiros. Smithsonian Institution Press, Washington 1988

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Video[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 57412058 LCCN: n86027537