Juan Velázquez Tlacotzin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Juan Velázquez Tlacotzin (... – Nochixtlan, 1526) fu un cihuacoatl (consigliere) durante i regni di Montezuma e Cuauhtémoc. Era il nipote del cihuacoatl Tlacaeleltzin.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tlacotzin fu catturato e torturato da Hernán Cortés assieme a Cuauhtémoc, nel tentativo di scoprire il nascondiglio del Tesoro Reale e dell'oro della Famiglia Imperiale. Dopo l'esecuzione dell'imperatore Cuauhtémoc, fu scelto come suo successore. Cortes ordinò a Tlacotzin di indossare vestiti spagnoli, e gli diede una spada ed un cavallo bianco come simbolo della sua nuova posizione di tlatoani. Divenne regnante fantoccio azteco (mai riconosciuto come imperatore) durante il dominio spagnolo (1525-1526). Fu battezzato col nome di Juan Velásquez. Accompagnò Cortes nei tre anni di durata della spedizione, ma morì nel 1526 (8 Coniglio) a causa di una malattia sconosciuta a Nochixtlan, prima del ritorno a Tenochtitlan. Cortes scelse subito il successore, Andrés de Tapia Motelchiuh.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Cihuacoatl Successore
Matlatzincatzin 15201525 nessuno
Predecessore Tlatoani di Tenochtitlán Successore
Cuauhtémoc 15251526 Andrés de Tapia Motelchiuh
Conquista spagnola delle Americhe Portale Conquista spagnola delle Americhe: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Conquista spagnola delle Americhe