Juan Sandoval Íñiguez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juan Sandoval Íñiguez
cardinale di Santa Romana Chiesa
Juan Sandoval Íñiguez.jpg
Coat of arms of Juan Sandoval Íñiguez.svg
Titolo Cardinale presbitero di Nostra Signora di Guadalupe e San Filippo Martire in Via Aurelia
Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Guadalajara
Nato 28 marzo 1933 a Yahualica
Ordinato presbitero 27 ottobre 1957 dall'arcivescovo Antonio Samorè (poi cardinale)
Consacrato vescovo 30 aprile 1988 dal vescovo Manuel Talamás Camandari
Elevato arcivescovo 21 aprile 1994
Creato cardinale 26 novembre 1994 da papa Giovanni Paolo II

Juan Sandoval Íñiguez (Yahualica de González Gallo, 28 marzo 1933) è un cardinale e arcivescovo cattolico messicano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sacerdote dal 27 ottobre 1957, il 3 marzo 1988 è stato nominato vescovo coadiutore di Ciudad Juárez. Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 30 aprile 1988. L'11 luglio 1992 è succeduto alla medesima sede.

Il 21 aprile 1994 è stato promosso arcivescovo di Guadalajara.

Papa Giovanni Paolo II lo ha innalzato alla dignità cardinalizia nel concistoro del 26 novembre 1994, assegnandogli il titolo di Nostra Signora di Guadalupe e San Filippo Martire in Via Aurelia.

Nel 2010 ha accusato pubblicamente i giudici della Corte Suprema messicana di aver accettato denaro in cambio della pronuncia di incostituzionalità che ha reso legale l'istituto del matrimonio tra persone dello stesso sesso nella Città del Messico.[1] Avverso tale dichiarazione, definita inaccettabile, la Corte ha approvato all'unanimità la mozione di censura promossa dal giudice Sergio Armando Valls.[2]

Nel marzo del 2011 ha dichiarato di aver avuto alcuni problemi di salute imputabili ad una forte flebite. Nella medesima dichiarazione ha parlato della sua successione come "imminente". Successione che avverrà il 7 dicembre 2011 quando il cardinale José Francisco Robles Ortega viene eletto come suo successore alla guida dell'arcidiocesi.

Il 28 marzo 2013 ha compiuto ottant'anni ed è uscito dal novero dei cardinali elettori.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Mariage homo à Mexico: «la Cour suprême a été soudoyée», selon un évêque in Têtu, 16 agosto 2010. URL consultato il 17 agosto 2010.
  2. ^ La Cour suprême mexicaine valide l’adoption par des couples homos in Têtu, 17 agosto 2010. URL consultato il 17 agosto 2010.
Predecessore Vescovo di Ciudad Juárez Successore BishopCoA PioM.svg
Manuel Talamás Camandari 11 luglio 1992 - 21 aprile 1994 Renato Ascencio León
Predecessore Arcivescovo di Guadalajara Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Juan Jesús Posadas Ocampo 21 aprile 1994 - 7 dicembre 2011 José Francisco Robles Ortega
Predecessore Cardinale presbitero di Nostra Signora di Guadalupe e San Filippo Martire in Via Aurelia Successore CardinalCoA PioM.svg
Juan Jesús Posadas Ocampo dal 26 novembre 1994 in carica