Juan Carlos Patino-Arango

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Juan Carlos Patino-Arango (...) è un seminarista colombiano della Chiesa cattolica romana, accusato di molestie sessuali su minore ed indecenza.

Durante i suoi studi in un seminario cattolico, viene accusato di molestie nei confronti di tre ragazzi, che allora archiviarono le denunce contro di lui sotto la pressione dell'Arcidiocesi di Galveston-Houston, dell'arcivescovo Joseph Fiorenza e del papa Benedetto XVI, al tempo Cardinale Ratzinger, accusati poi di dissimulare il crimine e di ostruzionismo alla giustizia[1].

Nel maggio del 2005 nel Texas, è stato incriminato di indecenza nei confronti di un bambino.

Le accuse mosse nei confronti del Cardinale Ratzinger furono archiviate al momento della sua elezione a Papa, grazie all'immunità di cui gode un capo di stato secondo la legge americana e secondo quanto confermato dalla Corte di Giustizia competente.

Argomenti correlati[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]