Juan Borgia (cardinale 1492)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juan de Borja Llançol de Romaní
cardinale di Santa Romana Chiesa
Juan de Borja Llançol de Romaní, el mayor.jpg
CardinalCoA PioM.svg
Nato 1446, Valencia
Creato cardinale 31 agosto 1492 da papa Alessandro VI
Deceduto 1º agosto 1503, Roma

Juan de Borja Llançol de Romaní il Maggiore (Valencia, 1446Roma, 1º agosto 1503[1]) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico spagnolo, nominato da papa Alessandro VI nel 1492.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Galcerán de Borja y Moncada e di Tecla Navarro Alpicat, nacque a Valencia attorno al 1446.

In Spagna ebbe presumibilmente le sue prime cariche ecclesiastiche, e attorno al 1480 fu chiamato in Italia dallo zio, ancora cardinale. Il 13 settembre 1483 fu eletto arcivescovo di Monreale. Fu in seguito consacrato vescovo, ma non visitò mai la sua diocesi. Fu nominato anche amministratore apostolico dell'arcidiocesi di Olomouc, in Moravia, mantenendo la sede dal 1493 al 1497. Nel 1492 fu tra i primi cardinali nominati da Rodrigo Borgia, divenuto papa Alessandro VI, e perciò tra i suoi più stretti collaboratori; nonostante che Giuliano Della Rovere dimostrasse di caldeggiare la sua elevazione alla porpora.

L'8 maggio 1494 incoronò a Napoli re Alfonso II. Verso la fine dell'anno incontra Carlo VIII a Bracciano, durante la discesa del re verso Roma.

Nello stesso anno fu eletto vescovo di Ferrara, cumulando anche quest'incarico ecclesiastico ai precedenti.

Ebbe vari incarichi diplomatici, nei quali seppe mettere in luce la sua abilità, al punto che fu costretto a rinunciare alla carriera diplomatica per non offuscare il più potente cugino Cesare Borgia.

Il 24 aprile 1503 ottenne per sé anche il patriarcato latino di Costantinopoli.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Juan Borgia il Maggiore morì il 1º agosto 1503[1], e nello stesso mese anche suo zio Papa Alessandro VI perse la vita.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Kenneth M. Setton, The Papacy and the Levante; 1204-1571 Volume II, Indice, pag. 512, American Philosophical Society, 1984. ISBN 978-0871691613

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Patriarca di Costantinopoli Successore PatriarchNonCardinal PioM.svg
Giovanni Michiel 24 aprile 1503 - 1º agosto 1503 Francisco Lloris y de Borja

Controllo di autorità VIAF: 60150163 LCCN: nr2005020202