Joseph Szigeti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Joseph Szigeti, ungherese: Szigeti József, [ˈjoːʒɛf ˈsiɡɛti], (Budapest, 5 settembre 1892Lucerna, 19 febbraio 1973), è stato un violinista ungherese.

Joseph Szigeti 1930 poster.jpg

Nato in una famiglia di musicisti, trascorse i primi anni di vita in una piccola città della Transilvania. Diede presto prova di essere un bambino prodigio al violino, e si trasferì a Budapest con il padre per studiare col rinomato Maestro Jenő Hubay. Dopo aver completato i suoi studi con Hubay in giovane età iniziò la sua carriera concertistica internazionale. Le sue esibizioni all'inizio erano soprattutto di musica da salotto e più raramente brani virtusistici, tuttavia dopo aver conosciuto il pianista Ferruccio Busoni ha iniziato a sviluppare un approccio molto più riflessivo e intellettuale alla musica che alla fine gli è valso il soprannome di "dotto virtuoso".

In seguito a un attacco di tubercolosi che lo costrinse a un periodo in un sanatorio in Svizzera Szigeti si stabilì a Ginevra dove divenne Maestro di violino al conservatorio locale nel 1917. Fu a Ginevra che incontrò la sua futura moglie, Wanda Ostrowska, e approssimativamente nello stesso periodo divenne amico del compositore Béla Bartók. Entrambi le relazioni durarono tutta la vita.

Dal 1920 al 1960, si esibì in tutto il mondo e registrò ampiamente. Si distinse anche come un forte sostenitore della nuova musica, ed era il dedicatario di numerose nuove opere di compositori contemporanei. Tra i pezzi più importanti scritti per lui vi sono il Concerto per violino di Ernest Bloch, la Rapsodia N. 1 di Bartók, e la sonata No. 1 di Eugène Ysaÿe. Dopo il ritiro dal palcoscenico nel 1960, ha lavorato come insegnante e scrittore fino alla sua morte nel 1973, all'età di 80 anni.