Joseph Schacht

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Joseph Schacht (Ratibor, 15 marzo 1902Englewood, 1º agosto 1969) è stato un orientalista tedesco naturalizzato inglese e uno dei più autorevoli esperti di diritto islamico in Occidente.

Nato in una famiglia cattolica, ricevette ben presto lezioni di ebraico. Studiò a Breslavia e a Lipsia, filologia classica e orientale, tra gli altri con Gotthelf Bergsträsser.

Nel 1925 ottenne il suo primo incarico accademico presso l'Università Albert-Ludwig di Brisgovia. Due anni più tardi divenne straordinario e nel 1929 professore di lingue orientali. Nel 1932 ricevette una chiamata da Königsberg, ma lasciò la Germania nel 1934 per Il Cairo, dove insegnò fino al 1939. Quindi si recò in Inghilterra, dove lavorò per la BBC. Nel 1947 divenne cittadino britannico.

Ha insegnato all'Università di Oxford dal 1946. Nel 1954 si recò in Olanda per tenere corsi presso l'Università di Leida. Tra il 1957 e il 1958 si recò negli Stati Uniti e insegnò presso la Columbia University di New York, dove nel 1959 divenne professore ordinario di Studi arabi e islamici. Nel 1969 divenne professore emerito.

Il suo più importante contributo fu la sua serrata e documentata critica al modo in cui sarebbero state organizzati i hadith d'interesse giuridico. Riprendeva per questo le linee già tracciate da Ignaz Goldziher che aveva spostato molto in avanti (per lo più al III secolo dell’Egira) l’effettiva redazione delle tradizioni, proiettate poi artificiosamente all’indietro dai giuristi musulmani che vollero accreditare la loro effettiva raccolta ai primissimi tempi dell’Islam.

Controllo di autorità VIAF: 14832797 LCCN: n82088791