Joseph Caventou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph Bienaimé Caventou

Joseph Bienaimé Caventou (17951877) è stato un chimico francese.

Professore di chimica alla École de Pharmacie di Parigi, ha collaborato con Pierre Joseph Pelletier in un laboratorio parigino situato dietro una farmacia. Fu un pioniere nell'utilizzo di leggeri solventi per isolare numerosi princìpi attivi dalle piante, effettuando uno studio degli alcaloidi dei vegetali.

Tra le scoperte di Caventou e Pelletier c'è l'isolamento dei seguenti composti:

Anno composti isolati Fonte
1817 Clorofilla
1817 Emetina Ipecacuana
1818 Stricnina Nux vomica
1819 Brucina Nux vomica
1820 Cinconina e chinino corteccia di china
1821 Caffeina  

Il solfato di chinino in seguito è stato usato nella terapia della malaria. Il chinino è il principio attivo della corteccia dell'albero della china.

Nessuno dei collaboratori scelse di brevettare la scoperta di tali composti, lasciandoli per uso libero.

Nel 1823 scoprirono l'azoto nei componenti alcaloidi. Altri composti scoperti includono la colchicina e la veratrina.

Caventou ha dato il nome anche a un cratere lunare.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 41956581