Joseph Bell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Joseph Bell (2 dicembre 18374 ottobre 1911) è stato un medico britannico, docente di medicina presso l'Università di Edimburgo. È rimasto noto per avere ispirato il personaggio di Sherlock Holmes al suo allievo Arthur Conan Doyle.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Joseph Bell nacque a Edimburgo il 2 dicembre 1837, ultimo rappresentante di una dinastia che praticava la chirurgia a Edimburgo da oltre 150 anni, il cui fondatore fu un certo Benjamin Bell. Come il padre studiò alla locale università di medicina e vi si laureò nel 1858, a soli 21 anni con una tesi sul cancro epiteliale. Da testimonianze di suoi contemporanei è accertato che fu un ottimo chirurgo e una statistica relativa al maggio 1883 rileva che egli perse solo 3 pazienti su 67 interventi effettuati.

Bell è noto poiché ebbe come allievo Arthur Conan Doyle, al quale ispirò il personaggio di Sherlock Holmes. Infatti nelle sue lezioni era solito sottolineare l'importanza dell'osservazione nell'esprimere una diagnosi e lo dimostrava esaminando uno sconosciuto ed indovinandone, in base all'aspetto, l'occupazione e le recenti attività.

Un celeberrimo caso narrato da sir Arthur Conan Doyle nella sua autobiografia dimostra come Bell insegnasse ai propri studenti l'arte della deduzione:

« "Certo, voi siete un militare, e più precisamente un sottufficiale", disse il dottor Bell ad un suo paziente, "e avete prestato servizio alle Bermude. Ora, Signori, come faccio a saperlo? È entrato nella stanza senza togliersi il cappello, come se entrasse in fureria, da cui ne ho dedotto che era un militare. L'aria leggermente autoritaria, abbinata all'età, mi ha fatto supporre che fosse un sottufficiale. Per finire, l'eruzione cutanea sulla fronte mi ha indicato che era stato alle Bermude, in quanto quel tipo di infezione della pelle colpisce solo in quel luogo". »

Un'altra, sempre contenuta nell'autobiografia, recita così:

« Il dottor Bell fece entrare un paziente. Appena lo vide, disse: "Ve la siete goduta la passeggiata a West Rings? come faccio a saperlo? Semplice. C'è della terra rossa sulle vostre scarpe e quella è l'unica zona dei dintorni in cui c'è quel tipo di suolo". »

Conan Doyle usò poi questa deduzione in uno dei suoi racconti, Cinque semi d'arancio, incluso nella raccolta Le avventure di Sherlock Holmes.

Joseph Bell morì il 4 ottobre 1911. Dalla lunga epigrafe pubblicata dall'Edinburgh Medical Journal emerge che Bell era un uomo molto religioso, conservatore, illuminato in politica e gentiluomo colto e brillante che parlava in epigrammi, che sapeva usare il bisturi e le parole in modo abile ed efficace.

Controllo di autorità VIAF: 65206842 LCCN: n82157177