Joseph Barthel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph Barthel
Dati biografici
Nome Joseph Henri Barthel
Nazionalità Lussemburgo Lussemburgo
Altezza 173 cm
Peso 68 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Mezzofondo
Record
800 metri 1'51"0
1500 metri 3'44"1
Carriera
Nazionale
1948-1956 Lussemburgo Lussemburgo
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 4 luglio 2010

Joseph "Josy" Henri Barthel (Mamer, 24 aprile 1927Lussemburgo, 7 luglio 1992) è stato un atleta e politico lussemburghese, vincitore della medaglia d'oro nei 1500 metri piani ai Giochi olimpici di Helsinki 1952.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Atleta di buon livello, fu vincitore a sorpresa della gara dei 1500 metri piani ai Giochi di Helsinki 1952.[1] Fu il secondo atleta lussemburghese a vincere una medaglia d'oro ai Giochi olimpici, dopo Michel Théato (Parigi 1900).

In quell'occasione, fu protagonista di un curioso episodio: la banda incaricata di eseguire gli inni nazionali delle nazioni di appartenenza dei vincitori non aveva nel proprio repertorio quello del Lussemburgo.[2]

Dopo il ritiro, avvenuto dopo i Giochi di Melbourne 1956, ricoprì la carica di presidente della Federazione lussemburghese di atletica leggera e di presidente del Comitato Olimpico e Sportivo Lussemburghese.

Fra il 1977 e il 1984, fu ministro per l'Energia, i Trasporti e l'Ambiente.[3]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1948 Giochi olimpici Regno Unito Londra 800 metri semifinale 1'54"6
1500 metri 10º 3'56"9
1952 Giochi olimpici Finlandia Helsinki 1500 metri Oro Oro 3'45"2 Record olimpico
1956 Giochi olimpici Australia Melbourne 1500 metri batteria 3'50"6

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Athletics at the 1952 Helsinki Summer Games - Men's 1,500 metres, Sports-Reference. URL consultato il 17-8-2010.
  2. ^ Olimpiadi 2008 - Da Atene 1896 a Pechino 2008, Gianpaolo Ormezzano
  3. ^ (EN) Joseph Barthel biography and olympic results, Sports-Reference. URL consultato il 4-7-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]