José Ramón Fernández

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

José Ramón Fernández Álvarez (Santiago di Cuba, 4 novembre 1923) è un militare e politico cubano, attuale vicepresidente del Consiglio dei ministri.

Dopo aver ricevuto nella città natale l'istruzione primaria e secondaria intraprese la carriera militare e nel 1947 si diplomò all'Accademia militare cubana nonché alla scuola d'artiglieria di Cuba, completando la sua educazione lavorando presso lo stato maggiore cubano dislocato negli Stati Uniti. All'opposizione rispetto alla dittatura di Fulgencio Batista fin dal 1952, quattro anni dopo preparò una sollevazione popolare (detta "Dei Puri") che però venne sventata: condannato all'ergastolo, venne liberato a seguito del trionfo della rivoluzione cubana (1º gennaio 1959).

Dal 1959, in qualità di membro del Forze Armate Rivoluzionarie, ha preso parte a diverse mobilitazioni generali per la difesa del paese: a Playa Giron, mentre combatteva contro dei mercenari filo-statunitensi, venne gravemente ferito ma ciò non gli impedì di perorare la causa della Rivoluzione sia a Cuba che all'estero. Nominato capitano dell'esercito già nel 1959, a seguito dello sbarco nella Baia dei Porci e della salvaguardia dell'indipendenza cubana divenne comandante; in seguito fu anche generale di brigata (1966).

Dopo aver ricoperto vari incarichi intergovernativi, nel 1972 divenne Ministro dell'Educazione e rimase in sella fino al 1990; dal 1978 è inoltre vicepresidente del Consiglio dei ministri cubano. Dal 1975 fa inoltre parte del Comitato Centrale del Partito Comunista Cubano, mentre l'anno seguente entrò nell'Assemblea nazionale del potere popolare. Dal 1981 al 1993 fu anche membro del Consiglio di Stato.

Si è anche occupato di sport e nel 1982 fu presidente del comitato organizzatore dei Giochi centramericani e caraibici che in quell'anno si tennero all'Avana. Professore emerito dell'istituto pedagogico "Enrique José Varona", è stato insignito del titolo di Eroe della Repubblica Cubana.

Controllo di autorità VIAF: 21984962