José Paulo Bezerra Maciel Júnior

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paulinho
Jose Paulo Bezerra Maciel Junior 2013.jpg
Paulinho con la maglia del Brasile nel 2013.
Dati biografici
Nome José Paulo Bezerra Maciel Júnior
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 180 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Tottenham Tottenham
Carriera
Giovanili
2004-2005
2005-2006
Portuguesa Portuguesa
Pao de Açucar Pão de Açúcar
Squadre di club1
2006 Juventus-SP Juventus-SP  ? (?)
2006-2007 Vilnius Vilnius 38 (5)
2007-2008 LKS Lodz ŁKS Łódź 17 (0)
2009-2010 Bragantino Bragantino 28 (6)[1]
2010-2013 Corinthians Corinthians 86 (20)
2013- Tottenham Tottenham 30 (6)
Nazionale
2011- Brasile Brasile 27 (5)
Palmarès
 Confederations Cup
Oro Brasile 2013
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 luglio 2014

José Paulo Bezerra Maciel Júnior, meglio conosciuto come Paulinho (San Paolo, 25 luglio 1988), è un calciatore brasiliano, centrocampista del Tottenham e della Nazionale brasiliana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Classico tornante brasiliano, Paulinho è un jolly di centrocampo, abile nel recuperare palloni in fase difensiva, ma altrettanto veloce nelle ripartenze e negli inserimenti.[2][3] Dispone, inoltre, di una eccellente resistenza fisica e di un ottimo senso della posizione. È considerato come uno dei migliori centrocampisti del panorama calcistico sudamericano ed europeo.[4]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver giocato in Europa con Vilnius e Łódź, e nel 2009 in Série B con il Bragantino, nel 2010 si trasferisce al Corinthians dove contribuisce molto alla vittoria del campionato 2011.
Il club paulista possiede soltanto il 10% del cartellino del giocatore, il 45% è del fondo Audax rappresentato da Thiago Scurto e l'altro 45% è della banca BMG.[5] Il 25 agosto 2012 il Corinthians acquisisce la parte della banca BMG diventando la parte di maggioranza con il 55% contro il 45% che resta nelle mani dell'Audax-SP. La nuova clausola di rescissione è stata portata a 20 milioni di euro con il contratto del giocatore in scadenza nel 2015.[6]
Con il Corinthians vince poi la Coppa Libertadores, il Mondiale per club e il Campionato Paulista 2013.

Il 6 luglio 2013 il Tottenham Hotspur, tramite un comunicato ufficiale, annuncia il suo acquisto per circa 19 milioni di euro.[7] Il brasiliano firmerà un contratto quadriennale con il club londinese.[8]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Paulinho viene inserito nella lista dei 23 convocati di Scolari per la FIFA Confederations Cup 2013, svoltasi in Brasile dal 15 al 30 giugno come preludio del Campionato mondiale di calcio 2014, e vinta proprio dai verdeoro, che trionfano in finale sui campioni del mondo della Spagna.[9]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Corinthians: 2011
Corinthians: 2013

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Corinthians: 2012
Corinthians: 2012

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 46 (14) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Paulista.
  2. ^ R.Triolo (Sky): “Paulinho può essere l’erede di Thiago Motta, ma…”, spazioInter.it, 24-05-2012. URL consultato il 24-05-2012.
  3. ^ Paulinho può essere un grande acquisto, forzaroma.it, 09-12-2011. URL consultato il 09-11-2011.
  4. ^ Inter, ecco chi è Paulinho: uno bravo a fare tutto, sky.it, 10-07-2012. URL consultato il 10-07-2012.
  5. ^ "Paulinho? E' del Corinthians solo al 10%" La Gazzetta dello Sport, 27 dicembre 2011
  6. ^ GdS - Paulinho, addio Brasile: ora vuole l'Inter, 2 giugno 2013
  7. ^ (EN) Paulinho deal agreed, tottenhamhotspur.com, 06-07-2013. URL consultato il 06-07-2013.
  8. ^ Paulinho: "Ho firmato per gli Spurs", sport.it.msn.com, 02-07-2013. URL consultato il 03-07-2013.
  9. ^ Mauricio Cannone, Brasile, Kakà e Ronaldinho non convocati. Non giocheranno la Confederations Cup in La Gazzetta dello Sport, 14 maggio 2013. URL consultato il 14 maggio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]