José Paranhos, Barone di Rio Branco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
José Maria Junior da Silva Paranhos

José Maria Junior da Silva Paranhos, Barone di Rio Branco (Rio de Janeiro, 1845Rio de Janeiro, 1912), è stato un politico, geografo e diplomatico brasiliano, ministro degli Esteri per il Brasile dal 1902 al 1912. Fu il principale artefice del trattato di Petropolis, che mise fine alle guerre di confine del Brasile. Ancor oggi è ricordato come uno dei brasiliani più illustri grazie alla sua abilità diplomatica e legislativa, che risolse molte controversie a favore del Brasile.

Tra queste si ricordano ad esempio le controversie con l'Argentina e l'acquisizione dello stato di Acre.

Fu nominato barone (barao in portoghese) alla fine del periodo imperiale.

La capitale dell'Acre, Rio Branco, porta il suo nome.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]