José Luís Vidigal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
José Vidigal
Dati biografici
Nome José Luís Vidigal
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 184 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2009
Carriera
Giovanili
Estoril Praia Estoril Praia
Squadre di club1
1994-1995 Estoril Praia Estoril Praia 27 (0)
1996-2000 Sporting Lisbona Sporting Lisbona 101 (5)
2000-2004 Napoli Napoli 86 (8)
2004-2005 Livorno Livorno 30 (3)
2005-2006 Udinese Udinese 23 (1)
2006-2008 Livorno Livorno 35 (1)
2008-2009 Estrela Amadora Estrela Amadora 15 (3)
Nazionale
1994-1995
2000-2002
Portogallo Portogallo Olimpica
Portogallo Portogallo
 ? (?)
15 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 agosto 2008

José Luís da Cruz Vidigal (Sá da Bandeira, 15 marzo 1973) è un ex calciatore portoghese, di ruolo centrocampista.

Ha il doppio passaporto portoghese e angolano. Anche i suoi fratelli Jorge, António detto Toni, José detto Lito e Norberto detto Beto sono stati calciatori.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la sua carriera nell'O Elvas CAD, squadra di terza serie portoghese. Salito di categoria nell'Estoril Praia, fu acquistato dallo Sporting Lisbona nel 1995. Vi rimane per cinque stagioni, culminate con la vittoria del titolo nel 2000. Con lo Sporting fa il suo esordio nelle competizione europee, sia Coppe delle Coppe, che Champions League che Coppa UEFA; in particolare il 13 agosto 1997 fa il suo debutto in Champions nello 0-0 contro il Beitar Gerusalemme, valido per il secondo turno preliminare[2]. Nel corso della stessa manifestazione venne espulso dopo appena venti minuti di gioco nella gara del 5 novembre 1997 persa 4-1 contro il Bayer Leverkusen, in una partita valida per la fase a gironi[3]. Nel corso della successiva edizione della Coppa UEFA è nuovamente protagonista negativo: entrato al 55' al posto di Marco Aurélio nella partita di andata del primo turno contro il Bologna si fa infatti espellere dopo appena un minuto[4].

Attira l'interesse del Napoli, neopromosso in Serie A, che lo acquista nell'estate del 2000.[5] Durante la prima stagione con i partenopei è vittima di un infortunio durante la partita con la propria nazionale contro l'Olanda l'11 ottobre del 2000[6]; quella che inizialmente sembrava una lesione al menisco si rivelò infine essere una lesione al legamento che lo costrinse a saltare l'intera stagione[7]. Rimane con i partenopei (nel frattempo scesi in Serie B), trovando continuità; il 3 dicembre 2001 segna la sua prima rete in maglia azzurra, quella del temporaneo 1-1 contro il Palermo, in una gara che vedrà il Napoli vincere 3-2[8]. Con il Napoli rimane quattro stagioni collezionando 91 partite e 8 gol tra Serie A, Serie B e Coppa Italia fino al 2004, quando passa al Livorno e ritrova la Serie A, in cui segna 3 reti.

L'anno successivo passa in prestito all'Udinese, con cui gioca anche la UEFA Champions League, giocando tra le altre anche contro il Barcellona e rimediando una espulsione[9]. La stagione 2006-2007 vede il suo ritorno tra i labronici, dove viene poco impiegato sia da Daniele Arrigoni che da Fernando Orsi. Resta in amaranto anche nella stagione 2007-2008. Il 17 ottobre del 2007 si infortuna per una distorsione alla caviglia sinistra subita in allenamento.[10] Si svincola il 1º luglio 2008. Il 18 agosto seguente firma per i portoghesi dell'Estrela Amadora. Si ritira alla fine della stagione 2008-2009.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha partecipato alle Olimpiadi di Atlanta con la nazionale portoghese. Nel torneo giocò tutti e sei gli incontri della sua nazionale che si classificò quarta[11].

Il tecnico della nazionale portoghese Humberto Coelho lo fa esordire nel febbraio 2000 nell'amichevole contro il Belgio, facendolo giocare subito titolare[12]. Dopo altre tre amichevoli preparatorie, viene convocato con la Nazionale portoghese agli Europei del 2000, disputando quattro delle cinque partite giocate dalla sua nazionale.

Ha totalizzato 15 presenze in nazionale, senza mettere a segno reti.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1994-1995 Portogallo Estoril Praia SL 27 0 TP ? ? - - - 27+ 0+
1995-1996 Portogallo Sporting Lisbona PD 17 0 TP ? ? CC ? ? 17+ 0+
1996-1997 PD 20 3 TP ? ? CU 2 0 20+ 3+
1997-1998 PD 22 1 TP ? ? CL 2 0 24+ 1+
1998-1999 PD 19 0 TP ? ? CU 1 0 19+ 0+
1999-2000 PL 32 1 TP ? ? CU 0 0 32+ 1+
Totale Sporting Lisbona 101 5  ?  ? 5+ 0+ 104+ 5+
2000-2001 Italia Napoli A 4 0 CI 1 0 - - - 5 0
2001-2002 B 21 3 CI 3 0 - - - 24 3
2002-2003 B 33 5 CI 3 0 - - - 36 5
2003-2004 B 28 0 CI 1 0 - - - 29 0
Totale Napoli 86 8 8 0 - - 94 8
2004-2005 Italia Livorno A 30 3 CI ? ? - - - 30+ 3+
2005-2006 Italia Udinese A 23 1 CI ? ? CL+CU 3+? 1+? 26+ 2+
2006-2007 Italia Livorno A 18 0 CI ? ? CU 4 0 22+ 0+
2007-2008 Italia Livorno A 17 1 CI ? ? - - - 17+ 1+
Totale Livorno 65 4  ?  ? 4 0 69+ 4+
2008-2009 Portogallo Estrela Amadora PL 27 0 TP ? ? - - - 27+ 0+
Totale carriera 317 21 8+ 0+ 12+ 1+ 337+ 22+

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Portogallo Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
23-2-2000 Charleroi Belgio Belgio 1 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole - Ammonizione al 11’ 11’
29-3-2000 Leiria Portogallo Portogallo 2 – 1 Danimarca Danimarca Amichevole -
2-6-2000 Chaves Portogallo Portogallo 3 – 0 Galles Galles Amichevole - Uscita al 46’ 46’
12-6-2000 Eindhoven Inghilterra Inghilterra 2 – 3 Portogallo Portogallo Euro 2000 -
17-6-2000 Arnhem Portogallo Portogallo 1 – 0 Romania Romania Euro 2000 -
20-6-2000 Rotterdam Germania Germania 0 – 3 Portogallo Portogallo Euro 2000 - Ingresso al 71’ 71’
28-6-2000 Bruxelles Francia Francia 2 – 1 Portogallo Portogallo Euro 2000 - Ammonizione al 44’ 44’ Uscita al 61’ 61’
16-8-2000 Viseu Portogallo Portogallo 5 – 1 Lituania Lituania Amichevole - Uscita al 54’ 54’
3-9-2000 Tallinn Estonia Estonia 1 – 3 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2002 - Ingresso al 71’ 71’
7-10-2000 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 1 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 2002 -
11-10-2000 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2002 - Uscita al 90’ 90’
13-2-2002 Barcellona Spagna Spagna 1 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
27-3-2002 Oporto Portogallo Portogallo 1 – 4 Finlandia Finlandia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
7-9-2002 Birmingham Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Galles Galles Amichevole - Ingresso al 65’ 65’
12-10-2002 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 1 Tunisia Tunisia Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
Totale Presenze 15 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Sporting Lisbona: 1999-2000
Sporting Lisbona: 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Profilo su Calciozz.it
  2. ^ UEFA Champions League 1997/98 - Storia - Beitar Jerusalem-Sporting Formazioni, UEFA.com. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  3. ^ UEFA Champions League 1997/98 - Storia - Leverkusen-Sporting Formazioni, UEFA.com. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  4. ^ UEFA Europa League 1998/99 - History - Sporting-Bologna, UEFA.com. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  5. ^ http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2000/07/10/napoli-preso-vidigal.html
  6. ^ Zeman con un Moriero in meno «Mi ha detto di non sentirsi pronto, ha problemi di condizione», gazzetta.it. URL consultato il 15 gennaio 2014.
  7. ^ Signori ritrova l' uomo del destino «Io e Zeman, vincenti a modo nostro», gazzetta.it. URL consultato il 15 gennaio 2014.
  8. ^ Stagione 2001-2002: Napoli - Palermo. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  9. ^ UEFA Champions League 2005/06 - Storia - Barcelona-Udinese, uefa.com. URL consultato il 15 gennaio 2014.
  10. ^ Vedi http://www.indicatoreamaranto.it/ia/page/2/?s=vidigal+caviglia
  11. ^ (EN) Olympic Football Tournament 1996 (Game Details). URL consultato il 15 gennaio 2014.
  12. ^ (EN) Belgium and Portugal national football teams played to a 1:1 draw, 23 February 2000, eu-football.info. URL consultato il 15 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]