José Gervasio Artigas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Artigas en la Ciudadela, di Juan Manuel Blanes, 1884.

José Gervasio Artigas (Montevideo, 19 giugno 1764Asunción, 23 settembre 1850) è stato un militare, politico ed eroe nazionale uruguaiano.[1][2][3]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ricevette il titolo di "Capo degli Orientali" e "Protettore dei popoli liberi" (in spagnolo Jefe de los Orientales e Protector de los Pueblos Libres). Fu uno dei protagonisti della Rivoluzione del Río de la Plata, motivo per il quale è onorato anche in Argentina per il suo contributo all'indipendenza e alla federalizzazione del paese.

Ebbe un importante ruolo nelle lotte indipendentiste e nel predominio delle idee repubblicane e democratiche su quelle monarchiche. Lottò successivamente contro l'Impero spagnolo, gli unitarios installati nelle città di Buenos Aires e Montevideo, il Regno Unito di Portogallo, Brasile e Algarve. Ha condotto gli attuali territori di Uruguay, Santa Fe, Entre Ríos, Corrientes e Misiones verso l'indipendenza dalla Spagna.

In maniera diretta, le sue battaglie si orientarono alla conformazione delle Province Unite del Río de la Plata, organizzate strettamente sui principi di federalismo e di repubblica, difendendo l'integrazione di quello che oggi è l'Uruguay come Provincia Orientale, in riferimento al fatto che il territorio si trova nella zona orientale dei fiumi Uruguay e Río de la Plata. Questo è il motivo per il quale gli uruguaiani chiamano se stessi, abitualmente, con il gentilizio di «orientales».

La ferrea difesa di Artigas dell'autonomia federale delle province contribuì indirettamente alla costituzione della Repubblica Orientale dell'Uruguay come stato indipendente nel 1825, quando si trovava già nel suo lungo esilio in Paraguay, paese dove morì.

In Uruguay viene abitualmente nominato con l'appellativo «prócer» (lett.: eminente, illustre) davanti al nome, titolo che in lingua spagnola si riserva ai padri della patria o ai liberatori di una comunità o nazione.

Monumento ad Artigas[modifica | modifica wikitesto]

Un monumento equestre che omaggia il «prócer» Artigas si erge nella Plaza Independencia della capitale uruguaiana Montevideo. La statua bronzea, su piedistallo in granito, alta 17 metri, è opera della scultore Angelo Zanelli che vinse il concorso bandito nel 1913 e fu inaugurata dieci anni più tardi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Microsoft Encarta - José Gervasio Artigas
  2. ^ Biografías y Vidas - José Gervasio Artigas
  3. ^ arteHistoria - José Gervasio Artigas

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 89665853