José Carlos Somoza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
José Carlos Somoza

José Carlos Somoza (L'Avana, 13 novembre 1959) è uno scrittore cubano naturalizzato spagnolo di gialli residente in Spagna sin dagli anni sessanta, quando la sua famiglia fu esiliata dal Paese, all'epoca governato da Osvaldo Dorticós Torrado, per motivi politici.

Cresciuto nella Penisola Iberica imbevuto di cultura europea, prese il bachelor in Psichiatria e, sino al 1994, data della pubblicazione di Planos, il suo primo romanzo, esercitò la professione di medico. Ha raggiunto l'apice della fama al di fuori della Spagna nel 2003, quando il suo romanzo La caverna de las ideas - The Athenian Murders (scritto nel 2000, ma solo nel 2002 pubblicato in lingua inglese) fu selezionato per l'Indipendent Foreign Fiction Prize, quell'anno vinto dallo svedese Per Olov Enquist; la fama nazionale era giunta nel 2000, quando vinse il Premio Nadal nella sezione scrittori poco conosciuti per il romanzo Dafne desvanecida. Nel 2007 ha inoltre vinto il Premio de Novela Ciudad de Torrevieja per La llave del abismo. Ma il premio più importante conferitogli sino ad oggi è stato il Gold Dagger Award nel 2002 - quell'anno Somoza fu preferito ad autori del calibro di Minette Walters, Michael Connelly e James Lee Burke.

Romanzi [1][modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Obra/Works. URL consultato il 04-04-2012.
  2. ^ a b c d Catalogo SBN. URL consultato il 04-04-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27281914 LCCN: no98083665