José Antonio Ramos Sucre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

José Antonio Ramos Sucre (Cumanà, 8 giugno 1890Ginevra, 13 giugno 1930) è stato un poeta venezuelano.

Laureatosi in scienze politiche, si dedicò alla carriera diplomatica. Morì suicida dopo una vita di incomprensioni e di isolamento cul­turale. La sua scrittura infatti, che si muove tra decadentismo e avanguardia e che trova la sua dimensione nel poema in prosa, con tratti onirici alla Poe e con elementi allucinati alla Rimbaud, costituiva una di­rompente novità in Venezuela e in America Latina.

Opere principali: Sulle orme di Humboldt (Sobre las huellas de Humboldt, 1923), II cielo di smalto (EI cielo de esmal­te, 1929) e Le forme del fuoco (Las formas del fuego. 1929).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Trizas de papel (1921)
  • Sobre las huellas de Humboldt (1923)
  • La torre de Timón (1925)
  • Las formas del fuego (1929)
  • El cielo de esmalte (1929)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 66488135