Jonathan Wild

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jonathan Wild

Jonathan Wild (Wolverhampton, 6 maggio 1683Tyburn, 24 maggio 1725) è stato un criminale inglese, capo di una banda di ladri, banditi e ricattatori, venendo per questo considerato il maggiore criminale britannico del XVIII secolo.

Sposatosi in adolescenza, all'età di 21 anni abbandonò la moglie e il figlio per giungere a Londra, dove cominciò la sua carriera criminale; in questo periodo, mentre organizzava i colpi di una delle bande di ladri di maggior successo dell'epoca, si mostrava come un uomo di legge, manipolando la stampa e le paure della nazione. Dopo circa 15 anni di attività, venne arrestato per un reato minore, giudicato colpevole e impiccato a Tyburn. Dopo la sua esecuzione sul patibolo, arrivata il 24 maggio del 1725, Wild è stato un chiaro esempio di corruzione e ipocrisia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Defoe, Daniel. La vera storia di Jonathan Wilde, 1980
  • Howson, Gerald. Thief-Taker General: Jonathan Wild and the Emergence of Crime and Corruption as a Way of Life in Eighteenth-Century England. New Brunswick, NJ and Oxford, UK: 1970. ISBN 0-88738-032-8
  • Lyons, Frederick J. Jonathan Wild, Prince of Robbers. 1936.
  • Moore, Lucy. The Thieves' Opera. 1997.
  • Woodhall, Edwin T. Jonathan Wild, Old Time Ace Receiver. 1937.
  • Hendrickson, Robert Encyclopedia of Word and Phrase Origins. 1997.
  • Mullan, John, and Christopher Reid. Eighteenth-Century Popular Culture: A Selection. Oxford University Press, 2000. ISBN 0-19-871134-4.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 35698000 LCCN: n50019233

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie