Jona Weinhofen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

Jona Weinhofen (Adelaide, 1 gennaio 1983) è un chitarrista australiano.

In passato ha militato negli I Killed the Prom Queen e nei Bleeding Through.

È manager della deathcore band The Red Shore.

Nel gennaio del 2013 ha lasciato i Bring Me the Horizon, di cui era chitarrista ritmico.

I Killed the Prom Queen[modifica | modifica sorgente]

Jona è stato il chitarrista e cantante della metalcore band I Killed the Prom Queen, originaria di Adelaide (Australia). È stato fondatore della band insieme al batterista JJ Peters e ha militato nella band dalla loro formazione, avvenuta nel 2000, fino allo scioglimento nel 2007. Nel 2011 la band si riforma e Jona partecipa attivamente, con i suoi compagni alla stesura di un nuovo album.

Bleeding Through[modifica | modifica sorgente]

Dopo la dipartita del chitarrista Scott Danough dalla metalcore band Bleeding Through, Jona è stato chiamato a sostituirlo in occasione della registrazione dell'album Declaration. È inoltre apparso nel video della canzone Death Anxiety. Jona ha lasciato i Bleeding Through a metà del 2009, parzialmente a causa dello stile di vita americano e della nostalgia di casa.

Bring Me the Horizon[modifica | modifica sorgente]

Dopo che Curtis Ward ha lasciato la band Bring Me the Horizon nel marzo 2009, Jona l'ha temporaneamente rimpiazzato come tournista. A luglio 2009, inoltre, ha dichiarato che diventerà un membro fisso dei Bring Me the Horizon, lasciando i Bleeding Through. Il cantante Oliver Sykes, in un'intervista sull'argomento, ha dichiarato come Weinhofen abbia infuso nuovo entusiasmo nella band, facendo in modo che le performance live fossero le migliori di sempre. A gennaio del 2013, Jona lascia il gruppo a causa di alcune discordanze tra gli altri membri del gruppo, nonostante l'uscita dell'ultimo album (SEMPITERNAL) prevista per il 29 aprile.