Jon Vickers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jon Vickers, nome d'arte di Jonathan Stewart Vickers (Prince Albert, 29 ottobre 1926), è un tenore canadese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Sesto di otto figli, nel 1950, grazie a una borsa di studio, entrò al conservatorio di Toronto, approdando poi nel 1957 alla compagnia del Covent Garden di Londra, dove debuttò.

Seguirono, nell'arco di pochi anni, i debutti al Festival di Bayreuth e al Metropolitan Opera di New York (1960), che lo imposero tra i maggiori heldentenor della sua generazione. La sua fama crebbe rapidamente negli anni sessanta, soprattutto grazie alle appassionate interpretazioni dei grandi personaggi wagneriani, portandolo a calcare i maggiori palcoscenici internazionali, particolarmente in Germania e negli USA.

Ha dato il meglio di sé come tenore drammatico (Otello, Radames, Sansone. Don Josè, Canio) e, come detto, wagneriano (Parsifal, Tristano, Siegmund), mentre poco congeniali alla sua vocalità sono stati i ruoli lirici e belcantistici. Ciò nonostante, specie nei primi anni di carriera, è stato attivamente impegnato anche in ruoli da tenore lirico di opere di Donizetti e Cherubini (di particolare rilievo Medea con Maria Callas all'Opera di Dallas, replicata anche a Londra e alla Scala). Ha interpretato inoltre Manon Lescaut e Tosca di Puccini.

Insieme a Mario Del Monaco è stato secondo diversi critici il maggior Otello verdiano del dopoguerra, in particolare sotto l'aspetto interpretativo. Altri ruoli in cui ha lasciato una forte impronta sono stati Siegmund e Florestano.

Dotato di voce scura, potente, di timbro non bellissimo, ma di grande espressività, grazie anche alla notevole musicalità e alle considerevoli doti interpretative ha saputo ritagliarsi un posto di rilievo nel panorama tenorile degli anni sessanta e settanta.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Incisioni in studio[modifica | modifica sorgente]

Registrazioni dal vivo[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Jeannie Williams, Jon Vickers: A Hero's Life, Northeastern University Press, 1999. ISBN 1-55553-408-2

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Scheda sul celebre tenore su Classicvillage.net

Controllo di autorità VIAF: 85147842 LCCN: n82153049

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica